Schianto senza patente rifiuta il test: nuovi guai per il padrone del pitbull

Il giovane di 20 anni è stato denunciato. Prima dell'alba era a bordo di un'Alfa 147. E' finito contro un palo tra via Adriatica e via Sesia, ribaltandosi. Era già finito nelle cronache per omessa custodia di animali, nel tragico caso della bimba al quale hanno amputato la gamba

Foto LC.

LECCE – L’alta velocità gli ha giocato un brutto tiro. Forse perché ha visto una volante di polizia nelle vicinanze e ha avuto il timore che potesse fermarlo, ha pigiato sull’acceleratore, ma così facendo è andato a schiantarsi contro un palo della luce, abbattendolo. E l’autovettura s’è ribaltata. Il motivo per cui intendeva allontanarsi in fretta, è presto detto: non aveva patente e, dalle successive analisi, è risultato positivo anche al test degli stupefacenti.

Protagonista della vicenda è un giovane di 20 anni che nelle cronache vi è purtroppo già balzato di recente. E’ lo zio della bimba di soli tre anni alla quale i medici dell’ospedale “Vito Fazzi” sono stati costretti il 4 giugno scorso ad amputare la gamba destra, dopo un morso del suo cane Pit Bull. Proprio per quella triste vicenda, che risale a due giorni prima, era già stato denunciato per omessa custodia di animali.

IMG-20150616-WA0002-2Mancavano una ventina di minuti alle 6 del mattino. Il 20enne si trovava alla guida di un’Alfa 147 e procedeva lungo via Adriatica. Viaggiava a velocità sostenuta, pertanto, gli operatori hanno azionato il dispositivo luminoso  d’emergenza, intimandogli di fermarsi.

Il conducente ha accelerato ancora di più la corsa, tanto da costringere a una sterzata a destra l’autista della volante per evitare un impatto molto violento. Vista la situazione, i poliziotti hanno subito fatto inversione di marcia per proseguire in direzione di Torre Chianca e bloccare il veicolo.

All’improvviso, l’incidente, proprio all’altezza dell’incrocio con via Sesia. Il giovane non ha riportato lesioni. Anzi, è uscito dall’abitacolo, cercando di allontanarsi nelle campagne, ma è stato bloccato. Per i rilevamenti sono stati chiamati i colleghi della polizia stradale di Lecce. Condotto in ospedale per accertamenti, le analisi sono state positive per gli stupefacenti: cannabinoidi e cocaina.

Non solo.Sembra che si sia rifiutato di sottoporsi volontariamente al test per l’alcool e già per questo scatta di rito una denuncia. In più alla guida dell’auto si era messo sprovvisto di patente. E anche per questo, saranno ulteriori guai. Dovrà rispondere di guida senza patente e sotto l’effetto di stupefacenti, ma anche di resistenza e false dichiarazioni a pubblico ufficiale.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde il controllo della moto e si schianta vicino casa: muore 35enne

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Scuola, in arrivo una nuova ordinanza: Ddi al 100 per cento per una settimana

Torna su
LeccePrima è in caricamento