Scippano donna: incastrati dai testimoni, confessano

Roberto Napoletano, pastore 25enne di Squinzano, e Nicolas Giordano 20enne di Trepuzzi, arrestati dai carabinieri nel giro di due ore dall'episodio, in cui è rimasta vittima una 62enne di Salice

cc_campi_salentina_(2)
SALICE SALENTINO - Il furto con strappo, la fuga a bordo di un furgone Fiorino, l'arresto lampo dei carabinieri, grazie anche al supporto di alcuni testimoni, che hanno letto parte della targa e descritto il modello di veicoli. Roberto Napoletano, pastore 25enne di Squinzano, e Nicolas Giordano 20enne di Trepuzzi, sarebbero gli autori di uno scippo ai danni di una 62enne di Salice Salentino. Il fatto è avvenuto poco dopo le 20 di ieri sera, in pieno centro, a Salice.

Secondo quanto ricostruito finora, la donna stava uscendo dall'abitazione di amici per tornare a casa, quando un giovane si è parato davanti, strappandole la borsa. Dentro, poco più di 72 euro ed effetti personali. In tutto ciò, il malvivente si sarebbe persino allontanato con calma, salendo a bordo di un furgone parcheggiato poco distante e dileguandosi. Per la donna, solo tanto spavento. Per fortuna, non è caduta, come avvenuto in altre occasioni, in cui persone anziane hanno rischiato lesioni anche molto serie.

Forse l'eccessiva sicurezza nei propri mezzi, è stato l'elemento che ha però tradito i due giovani ritenuti autori dell'aggressione. Nel giro di un paio d'ore sono stati individuati, arrivando ad una confessione a quel punto inevitabile. Alcuni passanti, infatti, hanno visto l'accaduto e osservato il furgone, un Fiat Fiorino bianco, riferendo alla pattuglia della stazione di Salice Salentino il contenuto di una parte della targa. Una rapida serie di accertamenti ed è venuto fuori il nome dell'intestatario del mezzo: Napoletano. Un giovane già noto alle forze dell'ordine, e in particolare ai carabinieri della stazione del suo comune, Squinzano.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Fiorino è stato così intercettato mentre si aggirava proprio per le strade alla periferia del paese dove risiede Napoletano. A bordo c'erano entrambi i giovani. Fermati e controllati, i due sono stati immediatamente ricondotti a Salice, dove anche il mezzo è stato perquisito. E proprio nell'abitacolo è stato ritrovato un libretto di lavoro intestato alla vittima dello scippo. Di fronte a quella prova, i due non hanno potuto fare altro che confessare, restituendo i soldi alla donna e indicando anche il luogo in cui avevano pocanzi gettato via altri effetti personali, poi recuperati. Per i due sono scattate le manette, arrestati in flagranza di reato per furto con strappo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento