Già arrestato per due scippi, viene riconosciuto anche per un terzo caso

Il fatto avvenuto alcuni giorni addietro a San Donato di Lecce. Vittima una donna di 50 anni. Le indagini dei carabinieri

LECCE – Uno scippatore è stato identificato e denunciato.  Il fatto è successo a San Donato di Lecce. Al termine delle indagini, i carabinieri della stazione di San Cesario di Lecce, hanno deferito Massimo Armando Raganato, 51enne, di Copertino, anche se a Paola (provincia di Cosenza). E’ stato riconosciuto quale autore di un furto con destrezza di un portafoglio (dentro c’erano 50 euro) avvenuto il 22 agosto scorso ai danni di una donna di 50 anni del posto.

RAGANATO MASSIMO ARMANDO-2-2-2Raganato, come si ricorderà, è stato arrestato il 28 agosto dopo due scippi in rapida successione avvenuti a Galatone e Collemeto. Sulle sue tracce si erano messi in breve i carabinieri dipendenti dalla compagnia di Gallipoli, che l'hanno acciuffato. Ora, con questo episodio - peraltro precedente -, salgono dunque a tre i casi per i quali è indagato. E non si esclude che possano esservene degli altri.    

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Assegno falso, nei guai una ragazza

A Lecce, invece, i carabinieri della stazione di Lecce principale, dopo la denuncia sporta il 20 marzo scorso da parte un 62enne de del capoluogo e in seguito a tutti gli accertamenti, hanno indagato per falsità e ricettazione in testamento olografo, cambiale  o titolo di credito,  F.R. una ragazza del della provincia di Bari di 22 anni. E’ stato appurato, infatti, che si era recata in banca per porre all’incasso un assegno contraffatto di 700 euro circa, intestato alla defunta madre dell’uomo che ha sporto denuncia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento