Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Via Leonida Flascassovitti

Scippatore incastrato dopo un mese e mezzo per la sua bicicletta gialla

Un 30enne originario di Brindisi è ritenuto l'autore di uno scippo ai danni di un'anziana, alla quale è stata sottratta la pensione di 800 euro, avvenuto il 2 dicembre. Poco prima aveva tentato il furto con strappo anche verso una ragazza. Un testimone ieri l'ha notato ed ha chiamato il 113

Foto di repertorio.

LECCE – Riconosciuto da un testimone e incastrato a distanza di un mese e mezzo. Un 30enne originario di Brindisi non si aspettava di certo di finire nei guai dopo tanto tempo, in seguito a uno scippo consumato e un altro tentato, episodi avvenuti nell’arco di pochi secondi uno dall’altro, nella tarda mattinata del 2 dicembre scorso.

Le vittime (in ordine cronologico inverso), un’anziana di 75 anni, depredata della pensione, e una ragazza, alla quale poco prima lo stesso individuo aveva tentato di sottrarre la borsetta, fallendo di fronte alla strenua resistenza.   

Tutto era accaduto in due vie vicine, Leonida Flascassovitti (scippo fallito) e Armando Perotti (scippo riuscito). Un’anziana, in particolare, dopo aver prelevato la pensione di 800 euro dall’ufficio postale, era stata avvicinata da un giovane descritto come piuttosto alto, con un bomber verde, un berretto di lana, scarpe arancioni Nike e occhiali da sole. Mentre la 75enne stava camminando sul marciapiede di rientro a casa, il ragazzo si era avvicinato tenendosi a una bicicletta di colore giallo, e dopo aver afferrato la borsa, era montato in sella, fuggendo.

La volante intervenuta sul posto, quel giorno, aveva cercato invano il soggetto descritto, scoprendo peraltro che poco prima lo stesso aveva cercato di scippare la già citata ragazza, senza riuscirci. Ebbene, intorno alle 15, di ieri, un cittadino che quel girono aveva assistito alla rapina ai danni dell’anziana, ha pensato bene di chiamare subito al 113 quando ha visto sfilare davanti l'autore e di averlo riconosciuto senza ombra di dubbio. Purtroppo, però, si era subito allontanato.  

Gli agenti non si sono dati per vinti ed hanno così convocato l’uomo in ufficio, mostrando una serie di foto di persone dedite a questo tipo di reato. Ed è in questo modo che è stato individuato un 30enne brindisino, riconosciuto in seguito anche dalla vittima. I poliziotti si sono così recati presso il domicilio dell’uomo, per procedere alla denuncia a piede libero, e, a ulteriore riprova di tutto, vi hanno trovato parcheggiata un’inconfondibile bicicletta gialla. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scippatore incastrato dopo un mese e mezzo per la sua bicicletta gialla

LeccePrima è in caricamento