Scippa una donna, collanina recuperata in un negozio: nei guai 21enne

A Tricase i carabinieri hanno denunciato un giovane dopo un furto con strappo. Aveva ceduto il monile a un compro oro per 200 euro

TRICASE – Il dolore per la perdita di un oggetto è spesso commisurato al suo valore affettivo, più che a quello economico reale. Lo scippatore ci aveva ricavato appena 200 euro. Ma per la vittima, una donna di Tricase, quella collanina era molto di più, a livello simbolico. Un monile, spesso, si permea infatti dei ricordi di una vita.

Per fortuna, ci hanno pensato i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile a recuperare la collanina d’oro, dopo aver perlustrato a tappeto numerose attività fra oreficerie e compro oro. Arrivando poi a denunciare a piede libero anche l’autore materiale dello scippo, R.V., 21enne. Il giovane risponde di furto con strappo aggravato.

Il fatto risale al tardo pomeriggio del 25 ottobre scorso. La donna si trovava in via Costantino, alla periferia di Tricase, zona di recente edificazione, circondata da campagne. Era sola e stava rientrando a casa quando era stata sorpresa alle spalle da uno sconosciuto, che avrebbe in seguito descritto come un giovane di corporatura media, con una felpa e una sciarpa per nascondere in parte il volto.

Il malvivente le aveva strappato in modo fulmineo dal collo la catena d’oro, facendola anche cadere per terra. Per fortuna non era rimasta ferita, ma, indubbiamente molto turbata. Aveva chiamato subito il 112, denunciando la grave aggressione appena subita. E i militari si erano attivati subito. Non riuscendo però a rintracciare il giovane.

Non per questo si sono arresi. Intuendo che la collana d’oro potesse essere “monetizzata”, i carabinieri hanno iniziato a cercarla presso vari esercenti. E, alla fine, l’hanno individuata in un negozio di Tricase dove il 21enne si era recato la sera stessa dello scippo, vendendola per 200 euro, dopo aver ingannato il titolare circa la provenienza. Il commerciante ha fornito piena collaborazione ai carabinieri, che hanno acquisito la documentazione che provava l’atto di compravendita. La collanina è tornata così in possesso della donna, che ha ringraziato per la tempestività dell’intervento. Il 21enne, è stato indagato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Coronavirus “sensibile” ai fattori ambientali: studio di un fisico su temperatura ed escursioni termiche

Torna su
LeccePrima è in caricamento