Notte da incubo per due universitarie. Strappano loro borsa e cellulare, poi la fuga

Uno scippo è avvenuto, nel cuore di Lecce, tra mercoledì e giovedì, in piazzetta Castromediano. Una coppia di studentesse è stata avvicinata da due individui, scappati con un telefono e la borsa di una delle amiche. La polizia ha acquisito i filmati di Palazzo Carafa e di una banca vicina

Piazzetta Castromediano, di notte

LECCE  - Per loro è partita come una normale serata universitaria. Una delle tante, anonime “visite” in un locale in un giorno infrasettimanale. Ma l’epilogo non è stato dei migliori per due studentesse, protagoniste di una brutta avventura. Intorno alle quattro e mezzo, nella notte a cavallo tra mercoledì e giovedì, la coppia di amiche è stata, infatti, avvicinata da due individui, probabilmente coetanei, nei pressi di Piazzetta Sigismondo Castromediano.

I due ragazzi, forse con qualche parola in finta confidenza, non ci hanno pensato su due volte. Hanno puntato la borsa di una delle due ragazze, e l’hanno strappata in fretta, prima che questa potesse difendersi. Non contenti, hanno preteso che la vittima dello scippo consegnasse anche il proprio telefono cellulare, sotto gli occhi esterrefatti dell’amica.

I due malviventi hanno lasciato le amiche ancora sotto choc, allontanandosi in fretta lungo il dedalo di viuzze del centro storico, senza che nessuno sia riuscito a fermarli. A quell’ora, infatti, i passanti superstiti della movida erano davvero una manciata. Ma le malcapitate, superata la paura, si sono rivolte al numero di pronto intervento per chiedere i soccorsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E, nel giro di alcuni minuti, sono state raggiunte dagli agenti di polizia della sezione volanti, per ascoltare le studentesse a chiarire la dinamica dell’accaduto. Gli inquirenti hanno recuperato le videocamere di sorveglianza installate sia su Palazzo Carafa, sia all’esterno della filiale dell’istituto di credito “Fideuram”. Quei fotogrammi saranno ora comparati con altre immagini a disposizione del personale della questura, dalle quali potrebbero emergere corrispondenze e analogie con altri episodi simili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento