Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Scontro tra ambulanza con a bordo infartuato e un'auto

Incidente stradale nei pressi del Tribunale dei minori a Lecce, incrocio tra viale Japigia e via Antonio Salandra. Coinvolti un'ambulanza con a bordo un 68enne colto da infarto e una nuova Fiat Panda

Non avrebbe sentito la sirena spiegata dell'ambulanza della "Croce rossa" provenire a tutta velocità dalla sua sinistra o, forse, immaginava che il mezzo di emergenza avesse già oltrepassato la strada. E così, a bordo della sua Fiat Panda, dopo essersi assicurato che il semaforo fosse verde, ha attraversato l'incrocio tra via Antonio Salandra e viale Japigia, nei pressi del Tribunale dei minori a Lecce. Inevitabile invece l'impatto tra i mezzi. E' accaduto nel tardo pomeriggio di oggi intorno, intorno le 17.45.

L'ambulanza della "Croce rossa" stava viaggiando a tutta velocità lungo viale Japigia in direzione del "Vito Fazzi". A bordo del mezzo, oltre ai sanitari, vi era Giuseppe Parentela 68 anni di Lecce. L'uomo era stato colpito da infarto e per questo soccorso presso la sua abitazione per essere poi trasportato d'urgenza presso il nosocomio leccese. E invece il destino ha voluto che il viaggio verso l'ospedale si interrompesse a causa di un incidente stradale. Quando l'autista dell'ambulanza si è visto all'improvviso sbucare da via Salandra la Fiat Panda, ha tentato istintivamente di sterzare per evitare l'utilitaria, ma l'impatto, come detto, è stato inevitabile. Il mezzo d'emergenza della "Croce rossa" si è fermato qualche decina di metri più in là, mentre la Panda, in seguito all'urto, si è rigirata su se stessa. Praticamente illeso il conducente del mezzo, così come l'autista e i sanitari che viaggiavano a bordo dell'ambulanza.


A quel punto è stato richiesto l'intervento sul posto di un mezzo del 118. Giunto in viale Japigia, il personale medico ha provveduto a trasferire l'uomo colpito da infarto nell'ambulanza, che poi ha proseguito in direzione dell'ospedale. A detta dei sanitari del "Vito Fazzi" le condizioni del 68enne sarebbero di per sè gravi, escludendo peggioramenti dovuti dall'incidente stradale. Ad ogni modo i parenti dell'uomo, dopo le cure prestategli dai sanitari, hanno voluto che il loro caro tornasse a casa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontro tra ambulanza con a bordo infartuato e un'auto

LeccePrima è in caricamento