Cronaca

Scooter slitta sull'asfalto bagnato: grave un 20enne

Un giovanissimo centauro di Lecce ha perso in mattinata il controllo del mezzo sulla Tangenziale Est, all'altezza dello svincolo per il rione San Lazzaro. Ricoverato in progonosi riservata al "Fazzi"

Molto probabilmente è stato l'asfalto reso viscido dalla pioggia battente di queste ore a provocare la rovinosa caduta di un giovanissimo centauro leccese. Nicola Grassi, 20enne, è ricoverato al momento in prognosi riservata presso il reparto di chirurgia dell'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce. Il giovane si trovava in prima mattinata a bordo del suo scooter Aprilia e stava percorrendo la Tangenziale Est che cinge il capoluogo, quando ha perso improvvisamente il controllo del mezzo a due ruote all'altezza dello svincolo per il rione San Lazzaro, che conduce verso il centro cittadino passando nei pressi della stazione di servizio Q8, sulla via di Merine.


Secondo i primissimi accertamenti, affidati alla polizia stradale di Lecce, la ruota posteriore sarebbe slittata sul terreno sdrucciolevole; si potrebbe pensare al classico fenomeno dell'acqua-plaining, che fa perdere aderenza alla gomma, provocando una sorta di pericoloso "vuoto". Grassi è infatti crollato per terra, senza evidentemente possibilità di riassestarsi "in corsa", riportando diverse ferite. Nessuno altro mezzo è stato coinvolto nel sinistro. Alcuni automobilisti hanno avvisato i soccorsi e sul posto, oltre agli agenti della polstrada, si sono recati i mezzi del 118, che hanno trasportato il 20enne in ospedale. L'incidente è avvenuto in un punto giudicato abbastanza pericoloso. Proprio in quel tratto di Tangenziale sono avvenuti nel tempo altri episodi più o meno gravi con protagonisti, loro malgrado, conducenti di auto e motocicli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scooter slitta sull'asfalto bagnato: grave un 20enne

LeccePrima è in caricamento