Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Pirateria informatica, scoperta centrale di rifornimento: denunciato 50enne

I finanzieri della compagnia di Lecce hanno trovato tremila tra dvd e cd oltre a sedici tra computer, stampanti, hard disk e masterizzatori. Per l'uomo deferito, un leccese, una sanzione che può variare da 87mila a 870mila euro

LECCE – Tremila tra cd e dvd con brani musicali, film, cartoni animati e videogiochi illecitamente riprodotti, sedici tra computer, stampanti, hard disk e colonne per la masterizzazione: tutto materiale trovato dai finanzieri della compagnia di Lecce all’interno di un immobile sito in una marina leccese.

Le indagini hanno consentito di verificare che la centrale della pirateria informatica era divenuta il punto  di riferimento di numerosi cittadini extracomunitari che poi rivendevano i cd e i dvd nelle strade e nelle piazzette del centro storico di Lecce.

Un 50enne, leccese, è stato denunciato per violazione del diritto d’autore e dell’articolo 528 del codice penale, “Pubblicazioni e spettacoli osceni”. A carico del deferito, inoltre, sanzioni amministrative da un minimo di euro 86932 euro ad un massimo di euro 871008.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pirateria informatica, scoperta centrale di rifornimento: denunciato 50enne

LeccePrima è in caricamento