Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Carabinieri in un’azienda agricola, trovati piantagione di marijuana e 17 chili di “erba”

La scoperta ieri a Novoli. Sequestrati 625 piante, 75 delle quali in fase di essiccazione, e 17,2 chili di “erba” già confezionata in buste. L’uomo è finito nel carcere di "Borgo San Nicola"

NOVOLI - Hanno fatto una visita alla sua azienda agricola per poi scoprire che di prodotti legali c’era ben poco. Sono 550 le piante di marijuana trovate nel terreno di Daniele Vitale, di 37 anni, a Novoli. Ma non solo. Oltre agli arbusti, in piena vegetazione, alti circa due metri, i carabinieri della sezione operativa del Nor della compagnia di Campi Salentina hanno rinvenuto anche altre 75 piante, in fase di essiccazione, e altri 17,2 chili di marijuana già confezionata in buste di plastica trasparente.

CC Campi S.-3-5

Informato il magistrato di turno, per l’uomo sono scattate le manette ai polsi ed è stato accompagnato nel carcere di “Borgo San Nicola”, dove nelle prossime ore si terrà l’interrogatorio di convalida con il gip. Riguardo alla piantagione, rispetto alla quale sono in corso gli accertamenti per conoscere il principio attivo, è stata sequestrata per la successiva distruzione.

Maltrattamenti, un altro arresto

Sempre nella giornata di ieri, in carcere ma per maltrattamenti è finito un uomo di Muro Leccese. A eseguire l’arresto, su disposizione del gip del tribunale di Lecce, sono stati i militari dell’arma locale. Stando agli elementi raccolti dagli investigatori, da alcuni giorni l’uomo avrebbe reso la vita impossibile alla madre che si rifiutava di soddisfare le sue richieste di denaro. In particolare, l’avrebbe aggredita verbalmente di continuo, minacciandola anche di morte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri in un’azienda agricola, trovati piantagione di marijuana e 17 chili di “erba”

LeccePrima è in caricamento