Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Scoperta una discarica di rifiuti speciali, sequestrata area di 5mila metri quadri

Denunciato il legale responsabile di una ditta di costruzioni edili per gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi

GAGLIANO DEL CAPO – Un’area di circa cinquemila metri quadrati, sulla quale era stato realizzato un terrapieno, destinata al deposito illecito di ingenti quantitativi di rifiuti speciali provenienti da demolizioni edili, frammisti a terre e rocce da scavo, mattoni in cemento e conci di tufo. E’ quanto scoperto dai carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Lecce, con i colleghi della stazione di Gagliano del Capo in prossimità del chilometro 5 della strada statale 275. Il ritrovamento è avvenuto nel corso di uno dei consueti servizi di contrasto alle irregolarità in materia ambientale.

I carabinieri, al termine del controllo, hanno sottoposto a sequestro preventivo d’urgenza l’area, e denunciato all’autorità giudiziaria il responsabile dell’illecito abbancamento dei rifiuti. Si tratta del legale responsabile di una ditta operante nel settore delle costruzioni edili. L’ipotesi di reato contestata dal Noe è gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi. Il valore complessivo dei beni sottoposti a sequestro è di circa cinquantamila euro. Le autorità giudiziaria e amministrativa sono state informate del sequestro d’iniziativa operato dal Noe. Le indagini proseguono per accertare quale tipologia di rifiuti sia stata stoccata in profondità, poiché il terrapieno raggiunge in alcuni punti l’altezza di tre metri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta una discarica di rifiuti speciali, sequestrata area di 5mila metri quadri

LeccePrima è in caricamento