rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca Stadio / largo vittime del terrorismo

Scoperto dietro una siepe a rompere a martellate lucchetto per rubare bicicletta

Gli agenti delle volanti hanno denunciato per furto aggravato un soggetto già noto. Si era nascosto in largo Vittime del Terrorismo per cercare di finire l'opera già avviata con la sottrazione del velocipede. Ma alcuni residenti l'hanno notato, chiamando la polizia

LECCE – Niente a che vedere con il neorealismo espresso nel capolavoro cinematografico del compianto Vittorio De Sica. Molto meno romantico il ladro di biciclette fermato ieri mattina da una volante della questura di Lecce in largo Vittime del Terrorismo, una zona piuttosto nascosta in un’area residenziale nel triangolo fra le vie Bari, Pitagora e Aldo Moro.

Una pattuglia s’è recata sul posto dopo una segnalazione di alcuni residenti, che avevano notato movimenti sospetti da parte di un individuo mai visto prima in zona. E in effetti, i poliziotti, perlustrando la zona, hanno subito scovato un leccese, N.V., a loro piuttosto ben noto per vari precedenti.  Questi, stando alle ricostruzioni, aveva poco prima rubato una bicicletta “Bianchi” di colore nero, di un certo valore, trascinandola con tutto il lucchetto.

Si era quindi nascosto in quella zona, proprio perché apparentemente molto tranquilla e di sicuro poco battuta, se non da chi vi abita. E dietro una siepe, era ormai prossimo a rompere il lucchetto con un martello, quando s’è visto stagliare davanti le figure dei poliziotti. Nei confronti di N.V.  è scattata la denuncia a piede libero per furto aggravato. La bicicletta, che è stata sequestrata, sarà restituita al legittimo proprietario al termine degli accertamenti, che al momento sono ancora in corso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperto dietro una siepe a rompere a martellate lucchetto per rubare bicicletta

LeccePrima è in caricamento