Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Casarano

Scoperto in casa di una coppia, ferì il proprietario: 31enne patteggia la pena

Un anno e sei mesi la condanna per Damiano Vignacastrisi, arrestato di recente nell'ambito dell'operazione "Federico II"

LECCE – Era stato sorpreso dai proprietari mentre cercava di forzare la serratura della porta d’ingresso della loro abitazione. Il proprietario, un 47enne di Casarano, aveva affrontato il ladro, che aveva reagito con calci e pugni e, dopo essersi divincolato, era fuggito scavalcando il muro di cinta posto sul retro dell’abitazione. Per il 47enne, costretto a fare ricorso alle cure mediche, una prognosi di sette giorni. I fatti contestati risalgono la 5 ottobre scorso.

Le vittime avevano subito chiamato i carabinieri, che avevano trovato, nei pressi dell’abitazione, uno scooter Honda 50 di colore nero, intestato ad un 89enne deceduto. Le indagini dei militari dell’Arma, tanto rapide quanto efficaci, avevano portato a un 31enne di Matino, Pierpaolo Damiano Vignacastrisi, che aveva chiesto in prestito il motociclo a un erede del defunto.

Il 31enne, assistito dall’avvocato Mario Ciardo, arrestato nei giorni scorsi nell’ambito dell’operazione “Federico II”, ha patteggiato una condanna a un anno e sei mesi di reclusione più mille e 200 euro di multa. La sentenza è stata emessa dal giudice Michele Toriello. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperto in casa di una coppia, ferì il proprietario: 31enne patteggia la pena

LeccePrima è in caricamento