menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio.

Foto di repertorio.

Scopre che hanno investito 100mila euro a sua insaputa, scatta la denuncia

L'amara scoperta di un artigiano di Specchia, che si è accorto che la somma era stata prelevata dal suo conto e si è rivolto ai carabinieri

LECCE – Davvero una brutta sorpresa per un risparmiatore di Specchia nel verificare il saldo del conto corrente. Ben 100mila euro, infatti, sarebbero stati investiti senza che ne sapesse nulla, tanto che ha pensato ad un errore contabile da parte della filiale del suo paese di un istituto di credito. Si è quindi rivolto al direttore e si è sentito dire che l’ingente somma è stata “regolarmente” investita “in azioni di sicav e in quote fondi comuni Tr Flex” e che comunque «tutto si sarebbe aggiustato.

Il risparmiatore ha negato di aver sottoscritto alcun contratto d’investimento relativo all’importo che sarebbe stato indebitamente prelevato dal suo conto e che, in tutta probabilità, per l’eventuale disinvestimento avrebbe comportato spese ed oneri a suo carico. Date le circostanze, l’utente di poco più di quarant’anni d’età, di professione artigiano, assistito dall’avvocato Ivan Mangiullo, ha sporto denuncia presso la stazione dei carabinieri del suo paese noto, fra l’altro, per essere incluso nella lista dei “Borghi più belli d’Italia”.

Il fatto ha destato immediatamente un rapido passaparola tanto che si sarebbe diffusa la notizia, ancora da verificare, che l’evento non fosse isolato e che altri utenti avrebbero subito analogo trattamento. Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei diritti”, si augura che la vicenda sia riconducibile ad un mero errore, ma purtroppo non è la prima volta che si sentono storie analoghe che continuano inevitabilmente a sorprendere perché accadono con una frequenza impressionante e possono riguardare, purtroppo, tutta l’utenza bancaria indipendentemente dall’età, status e condizione sociale. Ecco perché invitiamo e inviteremo sempre a prestare la massima attenzione, se possibile quotidianamente, al proprio saldo contabile ed alle uscite che si verificano sui nostri conti correnti come ha fatto l’accorto artigiano salentino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento