Cronaca

Scovate 7 piante di "maria" in un casolare abbandonato

I carabinieri della tenenza di Copertino le hanno rinvenute, alte 1 metro e mezzo, in aperta campagna, mentre erano alla ricerca di refurtiva. Ora sono in corso indagini per individuare chi le curasse

Sequestro_piante_marijuana

COPERTINO - Qualcuno le avrà pur messe, in quel casolare abbandonato alla periferia di Copertino, sperando che quelle sette piante di marijuana completassero il loro ciclo lontano da occhi indiscreti. Rigogliose, alte circa 1 metro e mezzo l'una, per un peso complessivo di circa due chilogrammi, erano state occultate all'interno di un rudere, ben sistemate in dei vasi. Evidentemente ricevevano tutte le cure del caso anche se, al momento, sono in corso indagini per risalire ai responsabili della coltivazione illecita.

I carabinieri della tenenza di Copertino stavano battendo la zona alla ricerca di eventuale refurtiva, nell'ambito delle attività di controllo del territorio e di contrasto alla criminalità, quando hanno scoperto un corpo del reato diverso da quello che si aspettavano di trovare. Sono sempre più frequenti, del resto, i casi di coltivazioni "a domicilio" presso campagne isolate, molto interne rispetto alle strade più vicine, proprio come quella del rinvenimento in questione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scovate 7 piante di "maria" in un casolare abbandonato

LeccePrima è in caricamento