Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

scuola senza energia: rubati 54 pannelli fotovoltaici

A Ruffano alcuni ignoti, nella notte fra il 19 ed il 20 giugno, hanno sottratto i pannelli dal tetto della materna di via Don Minzoni. Valore: 100mila euro. Il sindaco: "Grave danno per la comunità"

Un esempio di pannelli fotovoltaici installati su un tetto

La materna di Ruffano ha perso l'energia. Non è una battuta, ma una triste realtà: nella notte fra il 19 ed il 20 giugno, ignoti hanno sottratto nientemeno che 54 pannelli fotovoltaici per l'energia alternativa, da sfruttare attraverso le emissioni solari. I pannelli, per un valore di circa 100mila euro, erano stati installati sulla terrazza dell'edificio della scuole materna di via Don Minzioni di proprietà comunale. Un danno enorme, per la comunità ruffanese, come lamentato dall'amministrazione che aveva investito quei fondi per la creazione di un impianto per la produzione d'energia elettrica alternativa, con una produzione complessiva di 10 kilowatt di energia.


"Siamo estremamente dispiaciuti - commenta Nicola Fiorito, sindaco di Ruffano -, si è trattato di un atto criminale in piena regola, la nostra idea è stata da sempre quella di seguire una politica rivolta alle fonti alternative di energia. Questa politica è stata riconosciuta e apprezzata dalle associazioni ambientaliste. Ma ora questo furto ci lascia con l'amaro in bocca. Si tratta di un fatto gravissimo, soprattutto per la nostra comunità che da sempre si è dimostrata attenta alle problematiche ambientali. L'amministrazione - conclude Fiorito - si attiverà per chiedere maggiore tutela agli organi competenti". Ruffano è fra i comuni salentini che maggiormente puntano sull'energia rinnovabile: secondo stime di Legambiente è il secondo del Salento come realtà sull'energia rinnovabile: ci sono infatti 63 metri quadri di pannelli per abitante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

scuola senza energia: rubati 54 pannelli fotovoltaici

LeccePrima è in caricamento