Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Scuola, si fa l'appello, la Provincia risponde presente

Riprendono le lezioni scolastiche nel Salento. Gabellone e l'assessore all'istruzione, Rucco, inviano un proprio messaggio agli operatori scolastici: "Vogliamo una scuola che sia "bene comune'"

L'istituto Enrico Fermi di Lecce.-2

LECCE - Primo giorno di scuola. Trilla la campanella e ricorda che è tempo di tornare in aula. Pronti, all'appello. Via il sonno dagli occhi, i ricordi di un'estate intensa, il mare, il solleone, le serate in allegria. Quel suono è un segnale chiaro? in qualche caso, persino "l'elaborazione del lutto" della stagione estiva? si torna allo studio e alle "sudate carte". In buona parte della regione e su una larga fetta del territorio salentino, sono, dunque, riprese nella mattinata le lezioni per il nuovo anno scolastico 2009-2010. Fino a mercoledì prossimo, tutti gli istituti sul suolo pugliese si attiveranno per ricominciare la scuola e rimettersi in moto, con buona pace degli studenti, convinti o costretti a rituffarsi nello studio quotidiano.

Ed anche il presidente della provincia, Antonio Gabellone, e l'assessore alla Pubblica Istruzione, Marcella Rucco hanno inteso inviare a dirigenti, operatori della scuola e alunni salentini il proprio augurio per l'inizio delle lezioni, convinti di voler "diffondere l'idea di una scuola bene comune".
In una dichiarazione congiunta, inviata agli organi d'informazione, Gabellone e la Rucco sottolineano come "La Provincia seguirà, con particolare attenzione, i problemi delle scuole del territorio".

"L'autonomia scolastica - rilevano - attribuisce alle singole istituzioni scolastiche nuove e significative possibilità d'iniziativa, ma non tutte sono sin da subito in grado di realizzare singolarmente percorsi proficui per la loro utenza e per i territori su cui gravitano".
Da questo discende la necessità di "collegarsi in rete con altre istituzioni del territorio, scolastiche e non, per garantire un servizio di qualità".

La Provincia intende perseguire lo scopo di "aiutare le istituzioni scolastiche, educative e formative del territorio, anzitutto a conoscersi, a dialogare e, possibilmente, a collaborare in vista del conseguimento dell'obiettivo comune, ossia la migliore formazione possibile dei nostri bambini e dei nostri giovani".

"Sarà cura di questa amministrazione - ribadisce l'assessore Rucco - garantire non solo la fruibilità degli edifici scolastici, sempre più sicuri ed idonei allo svolgimento dell'attività didattica, ma anche dotarli di arredamenti adeguati e di aggiornati sussidi tecnici. Vogliamo diffondere l'idea di una scuola 'bene comune"- aggiunge Gabellone - per questo, daremo presto vita ad un coordinamento operativo e organizzativo di tutti gli Assessorati Comunali all'Istruzione della provincia, per una prima ricognizione dei problemi sul campo e per valutare insieme le soluzioni migliori".

Il presidente Gabellone e l'assessore Rucco si associano, infine, nel formulare i migliori e più sinceri auguri di buon Anno Scolastico a tutti i dirigenti scolastici, i docenti, il personale tecnico-amministrativo, i genitori degli alunni e i nostri stessi ragazzi, a cominciare dai più piccoli e, in particolare, a quanti oggi entrano a scuola per la prima volta, rinnovando la dichiarazione di particolare attenzione dell'ente Provincia per la scuola e per il suo indispensabile servizio reso alla comunità salentina.

Ma riparte a Lecce anche l'intensa vita del mondo universitario, sospeso tra i problemi finanziari dell'Ateneo, colpito dai tagli del governo, e la novità di alcune strutture utili alla quotidianità: è ripreso, infatti, il servizio mensa per universitari, rinnovato ed ampliato. Vasta scelta di pietanze ed agevolazioni varie per gli studenti, nell'ottica di un servizio utile a garantire loro comfort fondamentali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, si fa l'appello, la Provincia risponde presente

LeccePrima è in caricamento