Seguono il furfante e trovano il ricettatore. Con una caterva di biciclette

Ben ventiquattro mezzi a due ruote scovati dalla squadra mobile alla periferia di Lecce, in locali in uso a un 37enne, dopo aver pedinato gli spostamenti a bordo di una Peugeot 207 nera di un 55enne ritenuto autore materiale dei furti. C'erano anche una moto e due scooter

LECCE – Forse nemmeno la polizia si aspettava di trovare così tante biciclette. Ben ventiquattro, sulle quali il proprietario di casa, ritenuto il ricettatore, non ha saputo fornire adeguate spiegazioni. E così l’uomo, O.S., 37enne, è finito nei guai insieme a quello che si ritiene l’autore materiale dei furti, il 55enne G.G. Entrambi sono leccesi.

Per arrivare alla tana, gli agenti della squadra mobile hanno usato l’esca. Hanno, cioè, iniziato a pedinare il 55enne. Questi, infatti, sebbene nei giorni scorsi avesse già subito una denuncia per furto di una bicicletta in via Milizia, sembrava proprio non voler perdere il vizio. Evidentemente, il giro era lucroso.

Punto di partenza sono stati alcuni filmati acquisiti proprio in occasione di questo furto, messo a segno approfittando della momentanea apertura di un portone di uno stabile. La polizia ha scoperto come l’uomo usasse per gli spostamenti la sua autovettura, una Peugeot 207 nera.

Da qui il passo successivo. Postisi nei pressi della sua abitazione per studiarne gli spostamenti, l’hanno notato dirigersi vero il centro sempre a bordo di quell’autovettura e fermarsi in maniera sospetta davanti ad alcuni garage. Il pedinamento ha permesso di notare anche una sua sosta davanti a un condominio di via Oberdan. Qui è stato visto entrare nel portone rimasto aperto, dopo l’uscita di uno dei condomini.

Dopo alcuni minuti gli agenti hanno annotato come l’uomo ne fosse uscito stringendo in mano una grossa sacca in tela di colore blu, riposta all’interno della Peugeot, per poi ripartire in direzione di un garage di via 95 Reggimento Fanteria, dov’era sceso, aveva spinto il portone d’accesso e vi era entrato. Quel condomino era ben noto agli investigatori, giacché proprio lì, nello stesso garage, costituito da un unico locale, nei giorni precedenti era stato consumato il furto di due biciclette di proprietà di uno dei residenti.

Gli agenti hanno continuato a studiare gli spostamenti del 55enne, che in seguito ha raggiunto la periferia di Lecce, rallentando nei pressi di un’abitazione con annessa officina per poi proseguire e raggiungere una villetta nelle vicinanze. Fermatosi, dopo poco tempo è arrivato il 37enne a bordo di uno scooter. Questi ha aperto il cancello dell’abitazione e il cofano della vettura, da cui si riuscivano a intravedere le ruote di due biciclette.

Intuito che quello fosse l’epilogo della consumazione di un ennesimo furto e del passaggio di mano al ricettatore, gli investigatori sono usciti allo scoperto, entrando nella villetta. Ed è così che hanno sorpreso i due uomini proprio mentre scaricavano dalla Peugeot due biciclette. Nel corso della perquisizione dell’auto del 55enne è stata trovata anche la sacca blu notata in precedenza. Dentro c’erano alcuni borselli e un biglietto con il nome del proprietario. Mentre dal seminterrato della villetta del 37enne, sono spuntate numerose biciclette, due scooter e una moto, risultati rubati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La perquisizione è stata estesa anche presso altri locali in uso al 37enne, dove sono state trovate e sequestrate ancora biciclette. Un ulteriore mezzo a due ruote è stato infine scovato anche in casa del 55enne. Al momento sono in corso accertamenti per rintracciare i proprietari dei vari mezzi. Nei prossimi giorni le foto saranno pubblicate nella “bacheca oggetti rubati” sul sito www.poliziadistato.it per l’eventuale riconoscimento da parte delle vittime.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

  • Omicidio di Lecce. La criminologa: “Obiettivo dell’assassino entrambi i fidanzati”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento