Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

Seguono la droga, trovano 5 chili di rame e macchina da caffè rubati

Nei guai sono finiti due uomini di Alliste, uno dei quali arrestato e posto ai domiciliari, mentre l'altro denunciato a piede libero. Fermati per un controllo dai carabinieri, hanno trovato eroina, refurtiva varia e un coltello

 

MELISSANO – Li hanno fermati per un controllo, alla fine sono spuntate tante di quelle sorprese, che per uno sono scattate le manette, per l’altro la denuncia a piede libero. Nei guai, così, sono finiti in due. Davide Tunno, 38enne, di Alliste si trova ai domiciliari, mentre G.G., 37enne, dello stesso comune, è stato solo deferito in stato di libertà.

Tutto è nato quando i carabinieri della stazione di Melissano, paese quasi confinante con quello dal quale provenivano i due uomini, hanno deciso di fermare una Lancia Y, condotta dal 37enne. Riconosciuti entrambi per vari precedenti di polizia (Tunno, proprio di recente, era già stato arrestato per questioni di droga), i militari hanno deciso di eseguire una perquisizione personale. La prima cosa rinvenuta è stata dell’eroina, per 4 grammi. La sostanza si trovava all’interno di un pacchetto di sigarette, racchiusa in tre involucri.

Si è deciso di andare più a fondo, nella questione, ed è così che, durante le perquisizioni domiciliari, sono state fatte le sorprese più interessanti. In casa di Tunno, infatti, i carabinieri hanno trovato materiale vario per il confezionamento di droga, ma anche una matassa di cavi elettrici di rame, per ben 5 chilogrammi, presumibilmente rubati da qualche sito per essere rivenduti, persino una macchina da caffè professionale, che, da un controllo sulla matricola, è risultata rubata dal chiosco bar “inside beach” della marina di Alliste il 18 maggio scorso, il cui titolare è Antonio Vizzino.

L’apparecchio, che ha un valore commerciale di circa mille e 500 euro, è tornato nella sua disponibilità. La droga e il rame sono finiti sotto sequestro. Tunno, oltre che per spaccio, risponde anche di ricettazione. In casa dell’altro uomo, i carabinieri non hanno scovato refurtiva o stupefacente, ma un pugnale, con una lama di 30 centimetri, per il quale è stato deferito alla procura. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seguono la droga, trovano 5 chili di rame e macchina da caffè rubati

LeccePrima è in caricamento