Cronaca

Sempre la stessa mano: riconosciuto l'autore seriale di furti di borse dalle auto

C'è la mano di Simone Mazzei, 36enne di Lecce, dietro ad almeno tre dei sei casi denunciati. Era già in carcere per altri episodi

LECCE – E’ Simone Mazzei, 36enne di Lecce, l’autore dei furti seriali di borsette dalle automobili. A questa conclusione sono giunti gli agenti della Sezione volanti di polizia, dopo una serie di indagini e grazie al riconoscimento delle vittime.

E se il fenomeno è calato all’improvviso dopo una serie preoccupante di episodi (almeno sei quelli noti, tre dei quali attribuibili a lui), si deve giusto a un fatto: Mazzei era già stato arrestato per due furti e una rapina all’interno di attività commerciali del centro di Lecce: un negozio, un ristorante e una farmacia. Ed è proprio in carcere che gli è arrivata la comunicazione della nuova indagine a suo carico.  

ladro seriale - foto arrestato-2Del problema si è trattato ampiamente su queste pagine il mese scorso.  Numerosi, come detto, i furti ai danni di alcune donne che, entrando in auto, prima di ripartire, si sono trovate tutte davanti a questa situazione: sportello del lato passeggero spalancato di colpo e borsa “soffiata”. Un fenomeno talmente allarmante, vista la diffusione, che la Questura di Lecce ha anche inviato un messaggio preciso tramite la stampa, invitando le donne alla guida a prestare particolare attenzione e ad adottare alcuni piccoli accorgimenti.

Gli agenti hanno ipotizzato che sia i furti nei negozi, sia quelli delle borse, potessero essere riconducibili a una stessa persona, pr una serie di circostanze: il modus operandi e la descrizione del ladro fornita dalle vittime. E su sei furti avvenuti dentro atuvoetture, in almeno tre casi la polizia ha avuto pochi dubbi sull’identità dell’autore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sempre la stessa mano: riconosciuto l'autore seriale di furti di borse dalle auto

LeccePrima è in caricamento