Senza patente, tenta di seminare la volante. A bordo aveva hashish e un coltello

Jari Castelluzzo, 26enne, arrestato dalla polizia dopo un breve inseguimento in via Dalmazio Birago, nel rione Rudiae-Ferrovia. Aveva quasi 50 grammi di sostanza stupefacente nella sua Smart. Altra droga trovata nell'abitazione

 

LECCE – Quando ha visto gli agenti delle volanti a bordo di una pattuglia, ha cercato di seminarla con manovre spericolate. E per fortuna, non aveva ancora iniziato a piovere, o i pericoli sarebbero stati ben maggiori. Certo è che Jari Castelluzzo, 26enne di Lecce – ampiamente noto alle forze dell’ordine per vari precedenti -, con i poliziotti proprio non voleva avere a che fare, visto che trasportava quasi 50 grammi di hashish.  

La volante di polizia ha intercettato il giovane in via Dalmazio Birago, nel quartiere Rudiae-Ferrovia. Si trovava a bordo di una scattante Smart. Tuttavia, neanche con qualche serpentina di troppo è riuscito a sbarazzarsi dei poliziotti che gli tenevano il fiato sul collo, e quando è stato fermato, ha tentato, come ultima, disperata mossa, di liberarsi di due involucri. Dentro c’erano 47 grammi di hashish. La sostanza stupefacente, suddivisa in stecche, è stata recuperata dall’asfalto. Ai poliziotti quel movimento non è certo sfuggito. E durante le perquisizioni, su di lui e nell’auto, hanno trovato anche un coltello di medie dimensioni e, nel portafogli, 60 euro, in banconote di piccolo taglio.

castelluzzo jari-2Altri 9 grammi di hashish si trovavano, invece, in casa e sono stati sequestrati nel corso di una seconda perquisizione. Erano nascosti nella camera da letto ed il 26enne ha preferito consegnare la sostanza di persona agli agenti. I guai, però, per lui non sono finiti lì, perché s’è scoperto – fra l’altro – che si trovava alla guida, senza aver mai conseguito la patente. E quindi, oltre ad essere arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, è stato anche denunciato per detenzione e porto illegale di arma impropria e per la violazione del codice della strada.   

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sostituto procuratore Roberta Licci ne ha disposto l’accompagnamento in carcere. Castelluzzo è difeso dall’avvocato Oronzo Mario Ingrosso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

  • Nessuno stupro a Gallipoli: falso allarme, i due appartati prima del collasso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento