Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Via Achille Costa

Accattonaggio con un cane nel cuore della festa. Guido: "Non fate l'elemosina"

Su intervento delle guardie zoofile dell'Anta e dell'Anpana, è stato sequestrato un meticcio femmina di circa nove mesi. Un rumeno di 29 anni, in via Costa, lo utilizzava per intenerire i passanti. L'esemplare verrà portato in rifugio dopo la visita veterinaria

Foto d'archivio.

LECCE – Un meticcio femmina, di circa nove mesi, è stato sequestrato ieri sera dagli agenti del corpo di polizia municipale di Lecce ad un rumeno in via Costa a seguito di un intervento delle guardie zoofile di Anta e Anpana, che fanno riferimento all’assessorato all’Ambiente del Comune.

L’uomo, un 29enne, se ne stava seduto ad accattonare cercando di intenerire i tanti frequentatori di quella strada, nel cuore della festa patronale, in palese violazione del regolamento comunale.  “Non date soldi ai mendicanti che sfruttano gli animali per l'accattonaggio – questo l’appello dell’assessore, Andrea Guido -. E' una pratica vietata che nasconde spesso ancor più gravi crudeltà. Cani e gatti sono gli animali più utilizzati per l'accattonaggio lungo le vie della città al fine di intenerire i passanti che, inconsapevolmente, lasciano la moneta allo sfruttatore di turno e finiscono per alimentare questa pratica illegale”.

L’animale è stato preso in affidamento dagli operatori dell’Anta. in attesa delle disposizioni del P.M. di turno per la convalida del sequestro. Verrà portato nelle prossime ore in uno dei rifugi leccesi per predisporne l’adozione non appena visita veterinaria, micro-chippatura e accertamenti ulteriori verranno portati a termine

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accattonaggio con un cane nel cuore della festa. Guido: "Non fate l'elemosina"

LeccePrima è in caricamento