Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Razzi e fuochi d'artificio a centinaia: due sequestri della guardia di finanza

Intervento delle fiamme gialle del gruppo di Lecce in un capannone gestito da un uomo di nazionalità cinese. I colleghi della tenenza di Tricase in azione nel basso Salento: fermata un'autovettura carica di materiale per il mercato clandestino

LECCE – Due interventi dei militari della guardia di finanza per arginare il fenomeno della vendita e dell’utilizzo di fuochi artificiali illeciti. Il bilancio è di circa un quintale di “botti” sequestrati e di due individui denunciati a piede libero.

Nel primo caso una pattuglia del gruppo di Lecce ha rinvenuto in un capannone adibito ad attività commerciale, gestito da un uomo originario della Cina, un grosso quantitativo di materiale pirotecnico ed esplodente venduto senza licenza e autorizzazioni: 108 razzi – classificati come di quarta e quinta categoria – per un totale di tre chilogrammi di polvere pirica.

I finanzieri della tenenza di Tricase, invece, in una località del basso Salento, si sono insospettiti alla vista di una Mercedes, peraltro alimentata a gpl, visibilmente carica di materiale. La successiva perquisizione ha portato alla scoperta, nel cofano e nell’abitacolo, di 220 confezioni di fuochi di artificio presumibilmente destinati al mercato clandestino. Il conducente è un uomo dell’hinterland leccese, già noto alle forze dell’ordine, 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Razzi e fuochi d'artificio a centinaia: due sequestri della guardia di finanza

LeccePrima è in caricamento