menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sequestro più ingente, quello da cento chili.

Il sequestro più ingente, quello da cento chili.

Sequestrati tre quintali di pesce: 40mila euro di multa per ristoratori e distributori del Salento

L’operazione “Mercato globale”, disposta a livello nazionale dal comando generale delle capitanerie di porto, ha coinvolto anche la provincia di Lecce: sono 123 le verifiche negli ultimi giorni

GALLIPOLI – Scatta l’operazione “Mercato globale” nel Salento: la capitaneria di Gallipoli sequestra oltre tre quintali di prodotto ittico e scattano sanzioni per 40mila euro in tutta la provincia. Nei giorni scorsi, infatti, la guardia costiera ha eseguito il blitz condotto a livello nazionale, setacciando ristoranti e centri di distribuzione di costa ed entroterra. I militari del compartimento marittimo gallipolino, coordinati dal capitano di Vascello Enrico Macrì, dal 25 novembre hanno effettuato 123 verifiche sulla filiera della pesca che, notoriamente, va dal pescatore, ai trasportatori, agli esercizi commerciali all’ingrosso e dettaglio, ai mercati ittici ed ai ristoratori, sino al consumatore finale.

Nel corso dei controlli sono state accertate numerose violazioni, circa la vendita e somministrazione di pesce di origine sconosciuta, o non tracciato, quindi sprovvisto di tutta quella documentazione obbligatoria per lecce che ne attesti la provenienza. In totale sono scattate 32 sanzioni amministrative per un totale di circa 40mila euro. Inoltre sono stati sequestrati oltre tre quintali di prodotto ittico di dubbia provenienza; dei quali quasi cento chili di prodotto sequestrati ad un noto grosso centro di distribuzione locale nell’entroterra salentino.

L’attività di controllo si inserisce nell’ambito di una operazione in tutto lo Stivale promossa dal comando generale delle capitanerie di porto sotto il coordinamento del ministero delle Politiche agricole  alimentari e forestali. A livello nazionale, con un'azione di tutti i comandi territoriali e con l'impiego congiunto di mezzi aeronavali, ad oggi sono state compiute oltre 13mila verifiche, sequestrate circa 80 tonnellate di prodotto ittico non conforme, effettuati oltre 600 sequestri (di cui 355 attrezzi da pesca), ed elevate sanzioni per un importo superiore a un milione e 300mila euro. Gli accertamenti sulla filiera ittica, oltre che in mare, sono stati condotti presso i grossisti, presso la grande distribuzione, come pure sui piccoli esercizi commerciali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento