Cronaca Otranto

Spiaggia libera “invasa” da ombrelloni e lettini a pagamento: scattano sequestro e denunce

Il blitz nella serata di giovedì, a Otranto, da parte dei militari della guardia costiera. Due titolari di strutture balneari sono stati deferiti in stato di libertà. Rimossi 180 ombrellini, 478 lettini e cinque “privé”

I militari al lavoro.

OTRANTO – La spiaggia libera “invasa” da ombrelloni e lettini: scatta il sequestro. Nella tarda serata di giovedì, gli uomini della guardia costiera di Otranto hanno dato esecuzione ai decreti di sequestro preventivo emessi dal gip del Tribunale di Lecce. Disposto lo sgombero di due tratti di spiaggia libera, davanti ad altrettanti stabilimenti balneari località Alimini. Sono stati rimossi 180 ombrellini, 478 lettini e cinque “privé” coSenza titolo2-3-7mposti da letti e divano-letti.

L’attività ha permesso di accertare come le due strutture balneari avevano occupato abusivamente rispettivamente un’area di  2mila e 250 metri quadrati e  di 2mila e 300 l’altra. Alla luce dei riscontri, i titolari delle strutture sono stati denunciati in stato di libertà. Con l’installazione delle attrezzature da spiaggia sottoposte a sequestro gli indagati avrebbero arbitrariamente  sottratto alla libera fruizione un tratto di spiaggia peraltro in un’area particolarmente suggestiva dal punto di vista paesaggistico e ambientale.

Agli stessi titolari è stato contestato il reato di occupazione abusiva di suolo demaniale. L’attività dei militari si inserisce nell’ambito dell’operazione denominata “Mare sicuro 2021” che, solo nel mese di agosto, ha consentito di accertare otto violazioni in materia di occupazione abusiva di area demaniale. Alla libera fruizione sono stati restituiti 8000 metri quadrati di spiaggia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spiaggia libera “invasa” da ombrelloni e lettini a pagamento: scattano sequestro e denunce

LeccePrima è in caricamento