menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scarichi senza autorizzazione, distributore e autolavaggio sequestrati

Il controllo svolto dai carabinieri del Noe di Lecce a Galatina. Denunciati in due. Carenze anche nella documentazione tecnica

GALATINA – Lo scarico delle acque reflue industriali, provenienti dal dilavamento dei piazzali, veniva effettuato senza autorizzazione. Di fatto, non sarebbe stata mai richiesta. È quanto scoperto dai carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Lecce alla periferia di Galatina, presso un impianto di distribuzione di carburante con autolavaggio.

A risponderne, saranno il legale rappresentante della ditta e il conduttore del lavaggio, entrambi denunciati alla Procura di Lecce per gestione illecita di rifiuti speciali e scarico di acque meteoriche di dilavamento in assenza di autorizzazione

WhatsApp Image 2020-05-29 at 18.49.18 (1)-2

La verifica è stata fatto nel corso di un più controllo in materia di reati ambientali che il Noe ha svolto con i colleghi della stazione locale. Fra l’altro, nella documentazione tecnico-amministrativa tenuta dall’azienda, i militari non hanno trovato traccia della destinazione e del corretto smaltimento dei rifiuti speciali liquidi prodotti dall’autolavaggio, residui ed emulsioni oleose ed acque contenenti tensioattivi ed altri prodotti chimici per la pulizia dei veicoli.

Tutta l’area, che comprende pompe di carburante, autolavaggio, piazzali e depuratori, su una superficie di circa 5mila metri quadrati, è stata sottoposta a sequestro preventivo d’urgenza. Il valore complessivo del sequestro ammonta a circa 500mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento