Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Molluschi senza etichetta: sequestrate e gettate in mare cinque tonnellate

Intervento della guardia costiera. Fermato un autoarticolato con targa bulgara, condotto da un uomo di nazionalità greca che è stato sanzionato

GALLIPOLI – All’interno dell’autoarticolato con targa di nazionalità bulgara i militari della guardia costiera di Gallipoli hanno trovato oltre cinque tonnellate di molluschi, tra cui cozze, noci, cozze pelose, murici spinosi e mussoli. Il controllo è avvenuto nel pomeriggio di ieri, alla presenza del personale medico veterinario di Gallipoli, dopo che il mezzo è stato fermato sulla Statale per Gallipoli.

Alla guida del mezzo, refrigerato per il trasporto di generi alimentari, un uomo di nazionalità greca che ha presentato una documentazione irregolare. Per questo il veicolo commerciale è stato scortato presso la sede del comando del compartimento marittimo dove è stata condotta un’ispezione più approfondita.

L’assenza di qualsiasi documento o etichetta in grado di attestare la provenienza ha indotto i militari a procedere al sequestro. I molluschi, infatti, avrebbero potuto arrecare danno alla salute pubblica, non essendo nota la qualità delle acque in cui sono stati allevati o pescati. Si tratta di una informazione fondamentale per stabilire il numero delle ore di depurazione cui i prodotti ittici devono essere sottoposti per abbattere la carica batterica di cui sono portatori.

L’autista dell’autoarticolato è stato sanzionato con un verbale di mille e 500 euro per aver trasportato mitili di dubbia provenienza e privi del bollo sanitario. La merce è stata rigettata in mare su indicazione del personale medico del dipartimento di prevenzione del servizio veterinario di Maglie, intervenuto sul posto dietro richiesta della guardia costiera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molluschi senza etichetta: sequestrate e gettate in mare cinque tonnellate

LeccePrima è in caricamento