menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un militare del Noe sul luogo del sequestro

Un militare del Noe sul luogo del sequestro

Lavori di ampliamento su area vincolata. Sigilli nel cantiere in un residence

I carabinieri del Noe hanno eseguito il sequestro preventivo nei confronti di una serie di edifici all'interno del complesso edilizio "Torri Saracene", in località Villaggio Santa Rita di Galatone. Le opere di ampliamento e realizzazioni degli stabili sono risultate difformi rispetto al progetto iniziale. L'accusa è di abusivismo edilizio

GALATONE – Un complesso edilizio finisce sotto sequestro. E’ accaduto in località “Villaggio Santa Rita”, nel territorio di Galatone, dove i carabinieri del Noe di Lecce, il Nucleo operativo ecologico, hanno apposto i sigilli al cantiere del residence “Torri Saracene”, composto da più edifici.

Il decreto di sequestro preventivo è stato richiesto dal sostituto procuratore Antonio Negro, e disposto dal gip del Tribunale di Lecce, Carlo Cazzella, con l’accusa di abusivismo edilizio.

Si tratta di due torri, rispettivamente di quattro e tre piani, al cui interno sono in corso di realizzazione dei miniappartamenti. I lavori consistono nell’ampliamento del piano seminterrato per il quale è stata prevista la destinazione a piccole residenze, in un’autorimessa interrata e in una strada pedonale posta a servizio degli appartamenti del piano terra.

E non è tutto. Anche un vano scala interno con tanto di lucernario e lavanderia,  realizzati sul lastricato solare, l’ampliamento del locale al primo piano destinato a bar e tavola calda, e l’estensione di tutti i miniappartamenti posti al primo piano dell’immobile.

20140519_121438-3Tutte le opere sono state realizzate su un’area sottoposta a vincolo paesaggistico e idrogeologico.

L’autorizzazione paesaggistica è stata rilasciata soltanto successivamente alla esecuzione degli edifici e, comunque, in modo  parzialmente difforme rispetto al progetto approvato.

Ulteriori indagini proseguiranno per fare chiarezza su tutte le eventuali responsabilità, a partire dagli uffici tecnici che hanno rilasciato le autorizzazioni, per proseguire con la proprietà della struttura e i direttori dei lavori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento