Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca Via Litoranea

Scoperto nell'Adriatico con un chilogrammo di datteri. Nei guai un pescatore

I militari della guardia costiera di Otranto hanno atteso che riemergesse dai fondali di San Foca, per sequestrare sia il pescato, sia l'attrezzatura utilizzata per trovare i molluschi "proibiti". Dovrà rispondere di cattura di specie ittiche non consentite e deturpamento di bellezze naturali

I prodotti sequestrati dalla guardia costiera

OTRANTO – L’attenzione sulle irregolarità nella filiera ittica non accenna a calare. Nella mattinata di ieri, infatti, gli uomini della guardia costiera di Otranto, assieme ai militari della Delegazione di spiaggia di San Foca, hanno scovato un pescatore sportivo con un chilogrammo di datteri di mare. La pesca di questi molluschi ha un altissimo potenziale distruttivo.  Numerosi, infatti, i danni arrecati al paesaggio e all’ecosistema: per la cattura dei datteri, occorre martellare letteralmente le rocce, compromettendo l’ambiente marino.

Durante un normale pattugliamento del litorale, gli uomini della guardia costiera hanno notato qualcosa di strano in mare, in località “San Basilio”, sulla litoranea per San Foca. Dopo aver osservato il comportamento di un pescatore sportivo in apnea vicino alla scogliera, anche con l’appostamento di un mezzo navale, ne hanno atteso la riemersione, procedendo al controllo del pescato e rinvenendo i datteri.

Immediato il sequestro del pescato, poi rigettato in mare, e di tutta l’attrezzatura utilizzata, tra cui pinne, maschera, pinza a punta, martello e retini. Immediata anche la denuncia penale alla Procura della Repubblica di Lecce. Il pescatore sportivo dovrà rispondere dei reati di cattura di specie ittiche non consentite e deturpamento di bellezze naturali. Dall’Ufficio circondariale marittimo di Otranto, intanto, hanno ricordato che la pesca, la commercializzazione ed anche la semplice detenzione del dattero di mare costituisce una delle ipotesi di reato più gravi nell’ambito della pesca marittima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperto nell'Adriatico con un chilogrammo di datteri. Nei guai un pescatore

LeccePrima è in caricamento