Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Salve

Pontili e ombrelloni sul demanio pubblico: nuovi sequestri sullo Ionio

Salgono a 17 i sigilli disposti a Pescoluse dalla capitaneria di porto. Attrezzature balneari e struttura abusive nel mirino

Un momento del sequestro

PESCOLUSE (Salve) – Altri tre sequestri, a Pescoluse, per un totale di 523 metri quadrati di suolo demaniale.  Nell’ambito dell’operazione Mare Sicuro 2017, infatti, i militari della capitaneria di porto di Gallipoli e dell’Ufficio locale marittimo di Leuca hanno eseguito in mattinata dei sequestri nella marina di Salve. I militari hanno accertato che due noleggiatori, sin dalle prime ore del mattino, avevano occupato abusivamente il pubblico demanio marittimo posizionando in tratti di spiaggia libera diverse attrezzature balneari.

IL VIDEO

Il personale della guardia costiera, inoltre, ha anche accertato la realizzazione di due pontili in legno, realizzati dalla spiaggia sino all’interno del mare, privi dei permessi a costruire e del parere obbligatorio  previsto del capo del compartimento marittimo di Gallipoli. I responsabili sono stati denunciati ed è stato effettuato il sequestro delle attrezzature posizionate che sono state immediatamente rimosse dal pubblico demanio marittimo che è stato restituito alla pubblica fruizione. Sono stati sequestrati anche i pontili in legno abusivi.Watermarked2(2017-08-08-1635)-2

A carico di un terzo noleggiatore, infine, che aveva realizzato una struttura simile, sempre in legno, posizionato sul demanio marittimo dalla spiaggia per poi terminare in mare, è stato effettuato il sequestro della struttura e l’iscrizione nel registro degli indagati.  Con quello di oggi salgono a 17 le strutture balneari sequestrate nel Compartimento salentino dall’inizio dell’Operazione “Mare Sicuro 2017”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontili e ombrelloni sul demanio pubblico: nuovi sequestri sullo Ionio

LeccePrima è in caricamento