menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sostanza stupefacente sequestrata dai carabinieri

La sostanza stupefacente sequestrata dai carabinieri

Cocaina e hashish in casa dei due che si “spacciavano” per carabinieri: nuovi guai

I carabinieri di Spongano e Specchia hanno scovato 33 grammi di stupefacente nell'abitazione di Santa Cesarea Terme, presa in affitto dal 29enne e dal 27enne baresi, arrestati lo scorso 19 agosto. Sono finiti nei guai assieme a cinque loro amici: questi ultimi sono stati segnalati agli uffici della prefettura. Tre patenti ritirate nel Tricasino

SANTA CESARE TERME  - Nuove rogne per i due finti carabinieri, arrestati giorni addietro. Sono finiti ancora una volta nei guai, assieme a cinque loro amici. Le successive indagini da parte dei veri militari dell’Arma hanno accertato che Giorgio Picca Giorgio, 29enne e Nicola Marena di 27 anni, entrambi già noti e arrestati il 19 agosto scorso dai carabinieri di Spongano e Specchia, gestivano anche un discreto giro di spaccio di stupefacenti.

Presso l’abitazione presa in affitto a Santa Cesarea Terme, i due avevano infatti nascosto dieci grammi di cocaina e ventitré di hashish, oltre alla somma di cento euro, presunto provento dell’attività illecita. Dagli elementi raccolti sul posto è emerso che altra droga era stata venduta. Cinque loro amici sono stati tutti segnalati alla Prefettura come assuntori poiché trovati in possesso di stupefacente per uso personale. Hanno un’età compresa tra i 24 e i 26 anni.

I due erano stati fermati con le accuse di  apina aggravata in concorso ed usurpazione titoli. Spacciandosi per militari dell’Arma, avevano tentato di rapinare due turisti di 22 anni, all’esterno di una nota discoteca di Castro. Hanno costretto le vittime a mettersi con il volto al muro, per poi malmenarli e cercare di portare via i loro effetti personali.

Durante i controlli da parte della compagnia di Tricase, guidata dal capitano Simone Clemente,  due individui sono stati multati per guida in stato di ebbrezza: un 36enne della provincia di Lecce ed un 23enne di nazionalità romeno. Un 20enne  di Tricase è stato sanzionato per guida sotto l’effetto di stupefacenti. Per tutti è scattato il ritiro della patente di guida.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento