Cronaca

Finanzieri leccesi si fingono corrieri: scoperti sei chili di hashish provenienti dalla Spagna

I militari del Nucleo di polizia tributaria del comando provinciale hanno effettuato la consegna di un pacco sospetto, presso l'abitazione di un mesagnese di 63 anni. Nella scatola, 54 panetti di droga destinata al mercato locale. L'uomo è stato accompagnato nel carcere di Lecce

La droga recapitata in Puglia

MESAGNE – Sono stati i finanzieri leccesi, quelli del Nucleo di polizia tributaria, guidati dal colonnello Nicola De Santis, ad eseguire un maxi sequestro di hashish, e a provvedere all’arresto di un Franco Favorito, 63enne di Mesagne. Nella mattinata di lunedì, i militari  della guardia di finanza hanno notato un pacco sospetto presso l’aeroporto di Malpensa, destinato in Puglia.

La confezione, proveniente dalla Spagna, è stata scoperta dalle unità cinofile delle fiamme gialle: su disposizione della Procura della Repubblica di Busto Arsizio, è scattata l’indagine. Le modalità di confezionamento del pacco e l’assenza delle generalità del mittente, anche lui di origini italiane, hanno indotto i militari a volerci vedere chiaro sul contenuto della spedizione.foto arrestato-6

Avvolti tra i vari indumenti contenuti nel pacco, cinque involucri di cellophane contenenti 54 panetti di hashish. Immediate indagini dei finanzieri del gruppo operativo antidroga di Lecce, hanno consentito di individuare il destinatario della spedizione, nei confronti del quale le fiamme gialle leccesi hanno eseguito la cosiddetta “consegna controllata”.

I finanzieri, sostituendosi al corriere, hanno recapitato il plico al destinatario che, dopo averlo accettato, è stato arrestato e condotto presso il carcere di Borgo San Nicola.  Le indagini sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Brindisi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finanzieri leccesi si fingono corrieri: scoperti sei chili di hashish provenienti dalla Spagna

LeccePrima è in caricamento