Cronaca Via Salvatore Trinchese

Consumo sicuro e contraffazione: sequestri e denunce

I finanzieri di Lecce e Gallipoli hanno trovato in un negozio del capoluogo migliaia di articoli potenzialmente nocivi. In via Trinchese e nel centro di Gallipoli invece capi "griffati" e dvd. Due denunciati, uno è leccese

LECCE - Nell'ambito di un'operazione coordinata dal comando provinciale della guardia di finanza e condotta dalle fiamme gialle di Lecce e Gallipoli, sono stati sequestrati 55mila prodotti di bigiotteria potenzialmente dannosi per la salute e denunciate due persone sorprese a vendere dvd e capi di abbigliamento con marchi abilmente contraffatti. 

Nell'attività commerciale, sita a Lecce, i finanzieri hanno trovato merce difforme rispetto ai requisiti prescritti dal Codice del consumo. In particolare, sulle confezioni e sulle etichette dei beni sottoposti a sequestro, mancavano le indicazioni, in lingua italiana, della denominazione legale o merceologica del prodotto, del nome, della ragione sociale o del marchio del produttore o dell’importatore (qualora il prodotto sia realizzato fuori dall’Unione europea), oltre che dell’eventuale presenza di sostanze potenzialmente dannose per l'uomom le cose o l’ambiente e delle precauzioni sull’utilizzo del prodotto in condizioni di sicurezza. Il titolare, un 48enne originario del Bangladesh, è stato segnalato agli organi amministrativi e la sanzione potrebbe arrivare fino a 25mila euro.

In via Trinchese, a Lecce, e nel centro storico di Gallipoli, invece, le fiamme gialle hanno sequestrato cd e dvd e 139 capi di abbigliamento solo apparentemente simili a quelli originali ma se lo fossero stati il loro valore di mercato avrebbe superato i 50mila euro. Due persone, un cittadino extracomunitario ed un leccese sono stati denunciate 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consumo sicuro e contraffazione: sequestri e denunce

LeccePrima è in caricamento