Sabato, 13 Luglio 2024
Alla periferia di Lecce

Scoperta maxi coltivazione di marijuana nelle zone rurali: sequestrate 4.500 piante

La guardia di finanza ha individuato tre diverse aree limitrofe al campo Panareo adibite per produrre la sostanza stupefacente del valore di quasi 3 milioni di euro e che avrebbe fruttato circa 30 milioni

LECCE – Una maxi piantagione di marijuana alla periferia di Lecce con una produzione di sostanza stupefacente del valore di quasi tre milioni di euro e che sul mercato potenzialmente poteva rendere dieci volte tanto, arrivando a portare guadagni da trenta milioni di euro: è quanto scovato dai finanzieri del comando provinciale di Lecce, in zone limitrofe al campo Panareo, in un’area periferica del capoluogo salentino.

IL VIDEO

Le operazioni sono partite a seguito di una puntuale e dettagliata segnalazione da parte della sezione aerea di Bari: sono state individuate tre diverse zone rurali, vicine al campo Panareo, adibite a coltivazione di sostanza stupefacente, rilevando come le stesse fossero irrigate mediante cisterne direttamente collegate all’impianto idrico pubblico centralizzato, a servizio del campo.

Delle operazioni in corso è stato informato il magistrato di turno, Alessandro Prontera, che ha disposto il sequestro a carico di ignoti delle piantagioni adibite alla coltivazione di marijuana per un totale di oltre 4.500 piante per un peso di circa 280 chilogrammi. Il valore complessivo di mercato delle piante sequestrate è pari a circa 2,8 milioni di euro ma potenzialmente la produzione avrebbe potuto permettere guadagni vicini ai 30 milioni di euro.

Finanza impegnata nel sequestro

Sono in corso specifiche attività investigative per risalire ai responsabili dell’illecito riscontrato.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta maxi coltivazione di marijuana nelle zone rurali: sequestrate 4.500 piante
LeccePrima è in caricamento