Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Controlli nei locali dello Ionio. Scattano i sigilli al "Mosquito " di Pescoluse

I carabinieri di Salve e Tricase hanno apposto i sigilli alla pista da ballo di 150 metri quadrati, nel corso della mattinata. L'area adibita a ristorazione era stata infatti trasformata in luogo di intrattenimento, ma senza le prescrizioni sulla tutela dell'incolumità pubblica

Il locale "Bar Mosquito" di Pescoluse

PESCOLUSE (Salve) – Uno dei luoghi più in voga nella sfrenata movida estiva del basso Salento, finito sotto sequestro a soli due giorni di distanza da un'altra misura scattata sul litorale ionico, ma un po' più a nord. I sigilli sono stati apposti, nella mattinata, Una pista da ballo di 150 metri quadrati è finita sotto sequestro, nel corso della giornata, a Pescoluse, una delle marine di Salve.

I carabinieri della stazione di Salve, assieme ai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Tricase hanno, infatti, eseguito il provvedimento presso il “Bar Mosquito”, gestito dalla società “Holidays Serv srl”, con sede a Racale. I controlli, scattati in giornata, hanno evidenziato come l’area adibita a ristorazione sia stata trasformata dai gestori in un luogo di intrattenimento e ritrovo, senza le prescritte autorizzazioni e prescrizioni soprattutto relative alla tutela dell’incolumità pubblica.

La misura di sequestro è stata emesse dal gip presso il Tribunale di Lecce, Annalisa De Benedictis, su richiesta del sostituto procuratore, Emilio Arnesano. Intanto, a seguito, dei sigilli alla struttura, l’evento organizzato per la serata, che avrebbe visto la partecipazione dell’attore Luca Argentero come ospite, è stata annullata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli nei locali dello Ionio. Scattano i sigilli al "Mosquito " di Pescoluse

LeccePrima è in caricamento