rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Cronaca Ugento

Senza etichetta, né provenienza. Sequestrati oltre 7 quintali di olio extravergine, segnalati in due

I finanzieri hanno sottoposto a perquisizione un furgone nella zona di Torre Mozza, la marina di Ugento e segnalato i due individui, di Cerignola, che stavano trasportando “l’oro verde” senza informazioni su tracciabilità e qualità

TORRE MOZZA (Ugento) - Frode alimentare: scatta il sequestro di oltre 7 quintali di olio extravergine. I finanzieri del comando provinciale di Lecce, assieme ai colleghi della tenenza di Casarano, hanno individuato nella marina di Torre Mozza di Ugento un furgone con a bordo due persone residenti a Cerignola. Entrambi stavano trasportando 775 litri di olio di oliva, privo di etichettatura che ne attestasse tracciabilità e qualità.

Insospettiti, i militari delle fiamme gialle hanno svolto delle verifiche sul prodotto privo di indicazioni, custodito in 155 confezioni metalliche. Alle operazioni di controllo hanno anche preso parte i funzionari del Servizio igiene degli alimenti e della nutrizione della Asl di Gallipoli. Ulteriori verifiche saranno poi approfondite in ambito fiscale.

I finanzieri hanno proceduto al sequestro amministrativo dell’olio, con conseguente segnalazione alle autorità competenti dei responsabili per la mancata etichettatura, obbligatoria in tutta l’Unione Europea sulla base di un apposito regolamento, con l'obiettivo di fornire informazioni accurate ai consumatori e tutelarne la salute.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza etichetta, né provenienza. Sequestrati oltre 7 quintali di olio extravergine, segnalati in due

LeccePrima è in caricamento