Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Il lido ha concessioni ma non in regola: denunciato anche dipendente comunale

Il sequestro a Pescoluse. Le autorizzazioni rilasciate senza seguire l’iter amministrativo. Nei guai gestore e funzionario comunale di Salve

Le attrezzature sotto sequestro

PESCOLUSE (Salve) – Proseguono i controlli sulle spiagge di Pescoluse. Dopo quelli dei giorni scorsi, i militari della guardia costiera di Gallipoli hanno eseguito altri sequestri. In mattinata, infatti, sono scattati i sigilli preventivi d’urgenza, su richiesta del procuratore aggiunto presso la Procura della Repubblica di Lecce, Elsa Valeria Mignone e su disposizione del gip Michele Toriello.

A finire, ancora una volta a finire, sotto la lente degli investigatori è stato uno stabilimento balneare in zona Pescoluse, a Salve. Dall’indagine dei militari della guardia costiera di Gallipoli sono emerse irregolarità nelle autorizzazioni rilasciate dal Comune. Autorizzazioni che, risultate senza alcun iter amministrativo previsto da parte degli organi competenti, hanno permesso al titolare di uno stabilimento di appropriarsi in maniera abusiva di un area demaniale marittima di circa 400 metri quadrati.

IL VIDEOWatermarked(2017-08-12-1219)-2

Al termine delle operazioni, il titolare dello stabilimento e un dipendente del Comune di Salve sono stati denunciati giudiziaria con diverse ipotesi di reato. I controlli da parte dei militari della guardia costiera in quel tratto di litorale continueranno senza soluzione di continuità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il lido ha concessioni ma non in regola: denunciato anche dipendente comunale

LeccePrima è in caricamento