Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Nardò

Mancano i permessi per i lavori, scattano i sigilli al ristorante "La Nave"

Il controllo effettuato dalla guardia costiera a Sant'Isidoro. Sequestrati locali e impianti per un totale di 300 metri quadri

SANT’ISIDORO – Di recente è comparso anche fra le location nella fiction dedicata a Renata Fonte, trasmessa su Canale 5, “Una donna contro tutti”. E’ il ristorante "La Nave", fra i più popolari nella zona di Sant’Isidoro, marina di Nardò, e dintorni. Un locale ora finito sotto sequestro. Fra le contestazioni mosse, l’assenza di permesso a costruire e di autorizzazioni demaniali.

Il controllo è stato fatto dai militari della Capitaneria di porto di Gallipoli e dell’Ufficio locale marittimo di Torre Cesarea, appartenenti al Nucleo operativo di polizia ambientale della Direzione marittima di Bari. Sono stati sequestrati locali e impianti, per un totale di circa 300 metri quadri, ricadenti nella struttura dell’attività commerciale, interessata da lavori di manutenzione straordinaria.

Opere e impianti in corso di realizzazione, ricadono in un’area demaniale marittima dello Stato, data in concessione e sottoposta a vincolo paesaggistico, e all’interno del territorio dell’ Area marina protetta di Porto Cesareo. Su avviso dell’autorità giudiziaria, i locali e gli impianti sono stati posti sotto sequestro. Il titolare della concessione e amministratore dell’attività commerciale è stato deferito alla Procura per diverse ipotesi di reato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mancano i permessi per i lavori, scattano i sigilli al ristorante "La Nave"

LeccePrima è in caricamento