Mancano i permessi per i lavori, scattano i sigilli al ristorante "La Nave"

Il controllo effettuato dalla guardia costiera a Sant'Isidoro. Sequestrati locali e impianti per un totale di 300 metri quadri

SANT’ISIDORO – Di recente è comparso anche fra le location nella fiction dedicata a Renata Fonte, trasmessa su Canale 5, “Una donna contro tutti”. E’ il ristorante "La Nave", fra i più popolari nella zona di Sant’Isidoro, marina di Nardò, e dintorni. Un locale ora finito sotto sequestro. Fra le contestazioni mosse, l’assenza di permesso a costruire e di autorizzazioni demaniali.

Il controllo è stato fatto dai militari della Capitaneria di porto di Gallipoli e dell’Ufficio locale marittimo di Torre Cesarea, appartenenti al Nucleo operativo di polizia ambientale della Direzione marittima di Bari. Sono stati sequestrati locali e impianti, per un totale di circa 300 metri quadri, ricadenti nella struttura dell’attività commerciale, interessata da lavori di manutenzione straordinaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Opere e impianti in corso di realizzazione, ricadono in un’area demaniale marittima dello Stato, data in concessione e sottoposta a vincolo paesaggistico, e all’interno del territorio dell’ Area marina protetta di Porto Cesareo. Su avviso dell’autorità giudiziaria, i locali e gli impianti sono stati posti sotto sequestro. Il titolare della concessione e amministratore dell’attività commerciale è stato deferito alla Procura per diverse ipotesi di reato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento