Arenile livellato senza autorizzazione: bobcat sequestrato e tre denunce

I militari della guardia costiera, all’alba di martedì, intervenuti su un’area demaniale in prossimità di un lido, a Porto Cesareo: ben visibili le tracce del recente intervento. Nei guai responsabili della ditta e titolare dello stabilimento

Le tracce lasciate dal mezzo sull'arenile.

PORTO CESAREO – Sabbia livellata ma senza autorizzazione: la guardia costiera sequestra un mezzo a Porto Cesareo e denuncia tre persone. Nella giornata di ieri, infatti, i militari sono intervenuti per alcuni lavori di livellamento dell’arenile, in un’area demaniale marittima.

Erano stati da poco eseguiti alcuni interventi per mezzo di un mezzo meccanico del tipo bobcat. All’arrivo dei militari di Gallipoli e dell’Ufficio locale marittimo di Porto Cesareo, le tracce erano ancora ben visibili sulla sabbia. L’epifoto 3 porto cesareo-2sodio è stato scoperto alle prime luci dell’alba, nell’area di pertinenza di uno stabilimento balneare, estesa per circa 420 metri quadrati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sito, a ridosso del mare, rientra nei territori tutelati per legge in quanto all’interno dell’area marina protetta e sito di interesse comunitario. I militari intervenuti hanno proceduto al sequestro del mezzo meccanico impiegato per lo svolgimento dei lavori e alla denuncia dei responsabili della ditta esecutrice e del titolare dello stabilimento per le ipotesi di reato di deturpamento di bellezze naturali ed esecuzione di lavori in assenza della prevista autorizzazione paesaggistica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Colpo in testa e via con i soldi: portiere dell’hotel aggredito per rapina

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento