Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Cani rinchiusi tra gli escrementi in gabbie fatiscenti: sequestro a Supersano

Un 80enne è stato segnalato dalle guardi ecozoofile di Nardò: i sette animali versano comunque in buone condizioni

Una delle gabbie sequestrate

SUPERSANO – Dopo alcune segnalazioni, è scattato il sopralluogo. Le guardie ecozoofile ed ittiche di Nardò, nel corso della giornata, hanno infatti eseguito un’ispezione su un terreno di proprietà di un 80enne di Supersano, dove erano detenuti alcuni cani, vittime di presunti maltrattamenti.Il personale ha accertato la presenza di sette animali, detenuti in ripari di fortuna fatiscenti e sporchi composti da muratura in tufo, copertura in amianto e reti metalliche arrugginite.

Nei box erano presenti deiezioni di più giorni e cibo avariato, alcuni cani erano sprovvisti di dispositivo di identificazione e per questo il titolare è stato sanzionato per le violazioni in materia. Le strutture sono risultate tutte abusive,  pertanto sono state segnalate  al sindaco del Comune di Supersano e al comando di polizia locale. I cani sono stati visitati da un veterinario ausiliario di polizia giudiziaria, il quale non ha riscontrato patologie evidenti che potessero causare sofferenze agli animali,  per questo non si è proceduto al sequestro dei cani.20160409_101744-2

 Il luogo di detenzione è comunque risultato non idoneo alla detenzione degli animali: nei prossimi giorni i cani saranno spostati in strutture più adeguate. Dagli accertamenti è emerso che il proprietario, in passato era già stato denunciato per maltrattamento di animali, procedimento ancora in corso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cani rinchiusi tra gli escrementi in gabbie fatiscenti: sequestro a Supersano

LeccePrima è in caricamento