Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

"Sereno Variabile", nuova finestra sul Salento

Questo pomeriggio a partire dalle 17 su Raidue i percorsi turistici e le tradizioni enogastronomiche dei paesi della provincia. La troupe di Osvaldo Bevilacqua in giro fra costa ed entroterra

gallipoli-10

Il programma di RaiDue, "Sereno Variabile", conferma la sua predilezione per le attrattive e i percorsi del Salento e questo sabato, 26 maggio, a partire dalle 17, torna ad aprire una finestra importante sulla provincia di terra d'Otranto. Sul circuito della tv nazionale verranno trasmesse le proposte per le vacanze estive scoperte dal conduttore Osvaldo Bevilacqua (per la regia di Elena Izzo) passeggiando per le vie e le ricchezze di Castro, Specchia, Ugento, Supersano e Gallipoli. In rapida successione anche le curiosità raccontate dagli inviati Monica Rubele, Cinzia De Ponti, Maria Teresa Giarratano, Karina Marino e Gianni Milano sguinzagliati tra la terra e il mare del Salento.

La puntata di un'ora sul Salento è stata realizzata da RaiDue con l'assistenza dell'Azienda di Promozione Turistica della Provincia di Lecce e la collaborazione della Capitaneria di Porto di Gallipoli, la Pro Loco di Castro, Legambiente di Gallipoli, e con il supporto degli operatori culturali e turistici locali. Il conduttore e autore Bevilacqua è andato alla scoperta dei recenti saggi archeologici sui Messapi e sul tempio della Dea Minerva in giro per Castro; del borgo e delle offerte di ospitalità nelle dimore storiche di Specchia; delle proposte di "Città Aperte" promosse dall'Apt di Lecce.
E ancora ad Ugento e Supersano nella cinquecentesca masseria "Le Stanzie" e poi le escursioni in mare organizzate da "Salento in barca" e quelle all'Isola di Sant'Andrea a Gallipoli dove nidificano i gabbiani corsi. Altri contributi dagli inviati con Monica Rubele intenta a curiosare nel castello di Corigliano d'Otranto; Cinzia De Ponti nella bottega di un artigiano a Tricase presentando un singolare innaffiatoio in terracotta; Maria Teresa Giarratano che degusta orecchiette e vongole a Uggiano La Chiesa. Karima Marino racconta, nella masseria "Pascarito", la storia della pecora leccese, razza in via di estinzione, e il formaggio di Maglie; Gianni Milano invece s'immerge nei fondali di Otranto. La puntata si conclude con la pizzica dell'ensamble di Antonio Amato, tamburellista e voce solista dell'orchestra della "Notte della Taranta".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sereno Variabile", nuova finestra sul Salento

LeccePrima è in caricamento