Serra sul terrazzo e tre chili di droga in casa. Finisce agli arresti un 35enne

L’intervento dei carabinieri della compagnia di Maglie a Vitigliano ha portato al sequestro di piante e marijuana in casa di un incensurato. Disposti i domiciliari

SANTA CESAREA TERME - Una vera e propria serra a cielo aperto allestita sul terrazzo e tre chili di marijuana in casa, già essiccata e pronta per essere confezionata. E per lui, che fino a quel momento era incensurato e non aveva avuto problemi con la giustizia, sono iniziati i guai. Sono stati i carabinieri della compagnia di Maglie a scoprire il tutto e ad arrestare, con l’accusa di detenzione e coltivazione di droga ai fini di spaccio, Rocco Bene, 35 anni di Vitigliano.

I militari della sezione radiomobile infatti hanno accertato che presso la sua abitazione, nella frazione di Santa Cesarea Terme, l’uomo aveva messo in piedi sul terrazzo una vera serra per la coltivazione delle piante di cannabis.

Nel corso della perquisizione domiciliare sono state ritrovare, e poste sotto sequestro, dodici piante dell’altezza tra uno e due metri circa e tre chili di marijuana essiccata e pronta evidentemente per essere confezionata per la vendita. Rivenuti anche vari semi della stessa sostanza stupefacente, un bilancino elettronico di precisione, e due cabine funzionali alla coltivazione ed essicazione delle piantine. Tutto il materiale, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato sequestrato. Per il 35enne, incensurato, sono stati disposti gli arresti domiciliari.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viavai sospetto intorno a casa, blitz dei carabinieri: trovati droga e soldi

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Curva stabile, quasi 1500 positivi. Casarano e Alessano scuole solo in Ddi

  • Paura nella notte: fulmine su palazzina sveglia i residenti, danni a elettrodomestici

Torna su
LeccePrima è in caricamento