Servizi sanitari, da domani sarà attivo anche il nuovo presidio di San Cataldo

La nuovo struttura, situata in via Vietri, angolo Via Pigafetta, sostituirà quella dell’Ostello del Sole, al centro di polemiche

LECCE – Dopo tutte le altre marine leccesi, anche San Cataldo troverà una struttura sanotaria più consona presso i locali di via Vietri, angolo Via Pigafetta, in sostituzione dell’Ostello del Sole. Ogni anno l’assessorato alle Politiche ambientali del Comune, d’intesa con l’Asl Lecce, provvede all’attivazione dei presidi del 118 e dell’assistenza sanitaria turistica presso le marine di Torre Chianca, Frigole e San Cataldo.

Quest’anno l’attivazione del servizio nella marina di San Cataldo era stata accompagnata da diverse polemiche inerenti la scelta provvisoria dell’amministrazione di servirsi degli spazi dell’Ostello del Sole attraverso l’utilizzo di due moduli abitativi prefabbricati in luogo del solito immobile.

“La soluzione dei prefabbricati, infatti – il commento dell’assessore Andrea Guido – non è stata un’idea utile a produrre un risparmio economico per l’amministrazione. Ogni anno gli uffici del mio assessorato sono chiamati a fornire alla direzione dell’Ask Lecce i locali necessari all’allestimento di presidi sanitari estivi presso le marine. Una regolare bando era stato, quindi, pubblicato ai sensi di Legge per l’individuazione dei locali in tempi utili per l’avvio del servizio curato dall’Asl. Ma, mentre per Torre Chianca e Frigole era arrivata l’offerta per una locazione consona ai presidi, per San Cataldo, purtroppo, non era pervenuta nessuna disponibilità di locali idonei”.

“Quando si fece presente alla direzione dell’Asl leccese la possibilità di un’eventuale dislocazione del servizio in locali presenti nell’immediato entroterra di San Cataldo – prosegue Guido –, anziché nelle immediate vicinanze delle spiagge, l’azienda sanitaria preferì la soluzione del modulo abitativo perché molto più vicino e facile da raggiungere anche per i bagnanti. Non mi aspettavo certo nessun plauso per questa soluzione, ma neanche un attacco demagogico e fuori luogo come quello fatto dal consigliere d’opposizione Paolo Foresio attraverso gli organi di stampa. Oggi, grazie all’aiuto di associazioni come I Love San Cataldo e della Federazione Italiana Attività Subacquee abbiamo potuto acquisire la disponibilità di una soluzione logistica diversa. Soluzione che si è deciso di adottare perché, nel frattempo, si è presentata anche l’opportunità per l’Ostello del Sole, a partire dalle prossime settimane, di ospitare diversi eventi che concorreranno in maniera sostanziale a formare l’offerta d’intrattenimento culturale della marina”.

A partire da domani, quindi, il servizio di assistenza sanitaria turistica sarà attivato per San Cataldo presso l’immobile situato in via Vietri, angolo via Pigafetta e sarà disponibile ogni giorno dalle 10 del mattino alle 18 del pomeriggio, mentre il Presidio del 118, invece, come al solito, sarà svolto H24.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Obiettivo prioritario di questi interventi – ha concluso, infine, l’assessore –  è quello di assicurare una più razionale ed equa assistenza sanitaria sul territorio e tutelare la salute del cittadino anche durante il periodo estivo, pronti a fronteggiare in maniera adeguata le emergenze che possono insorgere e a garantire l’eventuale soccorso in modo tempestivo ed efficace presso le località balneari leccesi con frequentazione più alta fino al prossimo 15 settembre, salvo proroghe. Divertimento sì, ma in sicurezza, in modo particolare per le famiglie che hanno dei bambini piccoli e per gli anziani per la cui assistenza non si conoscono vacanze”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento