Cronaca

Sexy-prof, secondo video inserito da un padovano

Il secondo filmato, avrebbero accertato le indagini della polizia postale, sarebbe stato inserito da un esperto informatico residente nel Nord-Est su un sito scolastico con una procedura complessa

Uno spezzone del "famoso" secondo filmato.

Nuovo avviso di conclusione delle indagini preliminari per la prof di Monteroni, in cui due studenti della scuola superiore dell'"Aeronautico", sono stati denunciati per diffamazione e violazione della privacy. Le mamme dei due minori hanno consegnato i computer dei propri figli ai carabinieri ed il pubblico ministero Maria Cristina Rizzo, titolare del fascicolo, potrebbe disporre un'analisi sui file contenuti negli hard disk. La perizia potrebbe arrivare anche su sollecitazione della stessa docente indagata, che ha 20 giorni di tempo per l'eventuale richiesta. Sarebbe un passaggio importante, arrivato su spontanea decisione dei genitori, che potrebbe definitivamente confermare come i due filmati in cui la professoressa di Monteroni viene circuita in aula dai suoi studenti in atteggiamenti scabrosi, sarebbero stati girati con la disponibilità dell'insegnante e quindi in totale buona fede dagli studenti.

I due video-scandalo sarebbero stati inseriti da mani esperte e maggiorenni. Il secondo filmato, avrebbero accertato le indagini della polizia postale, sarebbe stato inserito da un esperto informatico residente a Padova sul sito "Scuola Zoo", attraverso una procedura molto complessa, e che richiede un approccio telefonico, collegato ad un server registrato in California e difficilmente utilizzabile da mani inesperte. Il giovane padovano potrebbe essere indagato. Già nei prossimi giorni sarà interrogato per appurare eventuali rapporti con gli studenti salentini.


Ai fini delle indagini potrebbe essere individuato anche l'intestatario del sito scuola 2007, particolarmente cliccato e visitato dai giovani. Risulta invece iscritto sul registro degli indagati il cestista portoghese che avrebbe inserito il primo video. In questo caso la magistratura avrebbe accertato che il giocatore di basket non avesse nessun rapporto di amicizia con i minori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sexy-prof, secondo video inserito da un padovano

LeccePrima è in caricamento