Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Sfondano porta di casa, pestato di fronte alla moglie

In tre fanno irruzione in casa di un operatore ecologico che abita con la moglie in via Trento. Provvidenziale l'intervento di un carabinieri fuori servizio che aveva sentito le grida dall'abitazione

L'ospedale di Casarano-13

PARABITA - Brutta avventura questa notte in casa di un operatore ecologico che abita con la moglie in via Trento, a Parabita. Dove tre persone con il volto coperto per rendersi irriconoscibili, si sono introdotte nell'appartamento, sfondando prima la porta a calci, per poi malmenare l'uomo.

E se non fosse stato per un carabiniere fuori servizio che si trovava nei paragi e che è intervenuto per capire il motivo di quelle grida, pensando forse ad un litigio familiare, tutto avrebbe assunto un risvolto irreparabile.

Così, il militare, raggiunta l'abitazione, ha più volte suonato il campanello, quando ad un tratto tre individui sono usciti di corsa dalla casa dandosi alla fuga a piedi, facendo perdere le proprie tracce.

Dentro, l'operatore ecologico sanguinante, con la moglie, che aveva assistito a tutto, in preda al terrore. Una fortuna che in quel momento si sia trovato a passare da quelle parti il carabiniere, altrimenti il risvolto della vicenda sarebbe stato più tragico.


L'uomo è stato soccorso e poi trasportato presso l'ospedale di Casarano, dove i sanitari hanno provveduto a prestare le prime cure alla vittima. Le indagini sono affidate ai carabinieri della compagnia di Casarano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfondano porta di casa, pestato di fronte alla moglie

LeccePrima è in caricamento