Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Sfruttamento della prostituzione, patteggia la pena proprietario di un locale

Sedici mesi per Marco Costa, 40enne di Galatina, accusato di induzione e sfruttamento della prostituzione e titolare del "Coco"

LECCE – Ha patteggiato una condanna a sedici mesi Marco Costa, 40enne di Galatina, accusato di induzione e sfruttamento della prostituzione. Costa, titolare night club “Coco”, assistito dall’avvocato Antonio Savoia, fu anche arrestato a febbraio scorso e scarcerato poco dopo. La sentenza di patteggiamento è stata emessa dal giudice Michele Toriello.

La presunta vittima avrebbe conosciuto l’imputato nel 2014. Quest’ultimo, stando ai riscontri investigativi ottenuti dai carabinieri coordinati dal tenente Rolando Giusti, le ha proposto di ballare per il “Coco night club”. Sessanta euro per sei ore la paga. Poi, nel tempo, avrebbe aggiunto ulteriori 30 euro qualora la ragazzo avesse accettato gli “straordinari” nel privè del locale.

Le richieste di extra sarebbero aumentate fino a quando il 40enne si sarebbe recato di persona nell’abitazione che la ballerina condivide con altre ragazze, tra cui alcune straniere, sue colleghe. Costa le avrebbe invitate a concedersi ai clienti per ottenere guadagni. Sarebbe così iniziata un’attività di prestazioni sessuali, dai 100 ai 150 euro. Dei quali lei avrebbe percepito soltanto la metà. La restante parte sarebbe finita nelle tasche di Costa. Fino a quando la ragazza non ha deciso di denunciare tutto ai carabinieri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfruttamento della prostituzione, patteggia la pena proprietario di un locale

LeccePrima è in caricamento