Sfruttamento del lavoro, inflitte ammende per circa 110mila euro

Controlli dei carabinieri in 11 imprese dei settori edile e agricolo a Lizzanello, Melendugno, Otranto, Galatina e Galatone. Su 49 dipendenti, 36 sono risultati irregolari e tre in nero. Sospesa un’attività

LECCE - Su 49 dipendenti, in 36 sono risultati irregolari e dei tre impiegati in nero, uno è risultato destinatario del reddito di cittadinanza. E’ questa la scoperta fatta dai carabinieri del comando provinciale di Lecce che,  in collaborazione con i colleghi del nucleo ispettorato del lavoro e del nucleo operativo del gruppo tutela del lavoro di Napoli e degli ispettori del lavoro, hanno eseguito controlli in undici imprese, impegnate nei settori edili e agricolo, situate nei comuni di Lizzanello, Melendugno, Otranto, Galatina e Galatone.

All’esito delle verifiche, finalizzate a contrastare il fenomeno dello sfruttamento del lavoro, che si sono svolte per una settimana, è stata sospesa un’attività e sono state inflitte sanzioni amministrative per circa 15mila euro e ammende per quasi 110mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde il controllo della moto e si schianta vicino casa: muore 35enne

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Scuola, in arrivo una nuova ordinanza: Ddi al 100 per cento per una settimana

Torna su
LeccePrima è in caricamento