Shock nel pomeriggio a Mancaversa. Un 15enne si toglie la vita

I genitori hanno tentato invano di contattarlo al telefono. Il ragazzo ha compiuto il gesto estremo all’interno del ristorante di famiglia nella marina di Taviano

TAVIANO - L’apprensione era maturata già dalle prime ore del pomeriggio quando i genitori hanno tentato invano di raggiungere il figlio chiamandolo al telefono. Squilli a vuoto. Poche ore più tardi, purtroppo, la tragica scoperta nella marina di Mancaversa.

È lì che gli stessi genitori hanno trovato, privo di vita, il corpo del figliolo, un giovane 15enne originario di Taviano, che ha compiuto il gesto estremo all’interno del ristorante di proprietà della famiglia. Stando alle prime e frammentarie notizie il ragazzo avrebbe deciso di togliersi la vita, utilizzando una corda.

Dopo il ritrovamento, e lanciato l’allarme, sul posto sono giunti subito un’ambulanza del 118 e i carabinieri della stazione di Taviano con i colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Casarano. Secondo i primi accertamenti compiuti dai militari all’origine del gesto potrebbero esserci  motivi di natura strettamente personale. Forte commozione e dolore in paese per la tragica notizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • La coperta prende fuoco, anziano muore per ustioni: è il padre del segretario nazionale del Sap

Torna su
LeccePrima è in caricamento