rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Il ritrovamento nel primo pomeriggio / Veglie

Si allontana da casa e non fa più ritorno. Trovato privo di vita in campagna

La famiglia di un 24enne di Veglie aveva chiesto aiuto alle forze dell’ordine. Ricerche senza sosta della protezione civile, supportata dalle associazioni di volontariato e dai vigili del fuoco. Poi il tragico epilogo in località Cavoti

VEGLIE - Momenti di tensione e ricerche senza sosta, in quel di Veglie, per la scomparsa di un ragazzo del luogo. E nelle scorse ore è giunto il tragico epilogo. Il corpo del giovane è stato trovato, purtroppo, privo di vita in un terreno di località Cavoti, a circa due chilometri di distanza dal centro del paese.  

L’allarme era scattato già nel corso della nottata, da quando Simone Carrozzo, 24 anni il prossimo mese, aveva lasciato i propri famigliari nell’incertezza. Dopo essere uscito da casa, il ragazzo ha fatto perdere le proprie tracce, senza dare più alcuna comunicazione. E’ scattata così la lunga lotta contro il tempo per ritrovarlo, nel timore (che si è poi rivelato purtroppo concreto) che potesse accadergli qualcosa.

Diverse le preoccupazioni nutrite dai suoi parenti e dagli amici, in preda all’ansia per diverse ore, prima di apprendere la triste notizia del ritrovamento. Si erano infatti rivolti subito presso la caserma dei carabinieri della stazione locale, per denunciarne la scomparsa e le ricerche sono state immediatamente avviate.

Le campagne attorno al circondario di Veglie sono state presidiate dalle forze dell’ordine, dal personale della protezione civile e dai volontari delle associazioni di pronto intervento.  Allertata anche la sala operativa dei vigili del fuoco i quali hanno fornito il proprio supporto nelle attività di ricerca che si sono concluse nel primo pomeriggio nella maniera meno auspicata. Sul posto del ritrovamento si è portata anche un’ambulanza del 118.      

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si allontana da casa e non fa più ritorno. Trovato privo di vita in campagna

LeccePrima è in caricamento