Si allontana dai domiciliari e sfiora la rissa in un bar: finisce dritto in cella

I carabinieri della stazione di Maglie, che nel primo pomeriggio di oggi, a Cursi, hanno arrestato Giulio Gregucci, 26enne, dando esecuzione a un’ordinanza di misura cautelare emessa dal gip del Tribunale Lecce, il quale ha concordato con i risultati delle indagini svolte. I fatti il mese scorso

CURSI – Si è allontanato arbitrariamente dalla propria abitazione, dove stava scontando una pena detentiva per reati in merito a episodi di spaccio, ed è andato dritto all’interno di un bar.

Non bastasse quella che si prefigura come una vera e propria evasione, qui avrebbe anche incontrato un altro soggetto già noto alle forze dell’ordine. In tutto questo, avrebbe avuto persino uno scambio di battute sempre più acceso, tanto da sfiorare la rissa.

Tutto questo non è ovviamente passato inosservato ai carabinieri della stazione di Maglie, che nel primo pomeriggio di oggi, a Cursi, hanno arrestato Giulio Gregucci, 26enne, dando esecuzione a un’ordinanza di misura cautelare emessa dal gip del Tribunale Lecce, il quale ha concordato con i risultati delle indagini svolte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stando alle ricostruzioni, il giovane si sarebbe allontanato dalla sua abitazione il 4 aprile scorso, recandosi presso il bar “Prosit”. Ed è qui che sarebbe stato coinvolto in un violento alterco. Tutto questo gli è costato molto caro, perché per lui si sono aperte le porte del carcere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo al business della droga a Melissano: all’alba 23 in manette

  • Puglia, positivo il 13 per cento dei tamponi. Un cluster a Castrignano de' Greci

  • Notte di terrore: entrano in casa in quattro, uomo bloccato e rapinato

  • Il lusso targato Renè de Picciotto: dal lido di Savelletri alla terrazza pensile di Lecce

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: otto anni al padre e allo zio

  • Covid-19, balzo al 6,5 per cento dei nuovi infetti: sono 350 in Puglia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento